Francesco Facchinetti: "Uno Stato che non ci tutela che Stato è?"

Il famoso dj e produttore di Mariano Comense chiede a chi vive in altri stati di raccontare come sono stati aiutati. Risposte da Germania, Francia, California e Galles

Le stories di Instagram di Francesco Facchinetti

«Da una parte il Governo che rifinanzia la cassaintegrazione per 18 mesi, dall'altra gli italiani che ancora non hanno preso quella di marzo: ditemi che è uno scherzo». Comincia così una serie di riflessioni fatte sulle Stories di Instagram da Francesco Facchinetti, produttore e dj di Mariano Comense.

«Il governo, continua Facchinetti, una cosa doveva fare a marzo, ovvero dire: data la situazione metto tutto in pausa e non dovete più darmi una lira e anzi, avrebbe dovuto erogare aiuti, ma non lo fa. Perchè non lo fa? Perchè non ha soldi. Allora la domanda sorge spontanea: cosa avete fatto con i nostri soldi? Li avete gestiti di mxxxa!».

A questo punto domanda ai suoi amici che vivono in altri stati Europei ed extraeuropei di raccontare come si sono comportati i vari Governi in questo periodo di difficoltà mondiale. 

In molti rispondono.

«Ciao Franscesco, io vivo in Germania da un paio di anni, qua lo Stato ha aiutato tutti. Tipo a me che ho una pizzeria a luglio hanno dato 9000 euro, ho fatto richiesta e in due giorni li avevo sul conto...»

E anncora, dalla Francia: «...economicamente per me niente è cambiato, avevo il mio stipendio versato dallo Stato, ogni mese, stesso giorno, senza neanche un giorno di ritardo. Per i piccoli imprenditori 1600euro al mese e agevolazioni in base alle perdite subite.».

Facchinetti fa quindi il paragone con il "nostro governo che millanta, e ha speso i nostri soldi" senza aiutare concretamente chi davvero in difficoltà. Infine tocca anche il dolente tasto dei sucidi. Un argomento di cui non si vuole parlare, ma che è, purtroppo, una realtà sempre più evidente.

«La gente ha cominciato a suicidarsi, l'ultimo che ho letto barista 54enne per la dsperazione: grazie al nostro governo che ancora una volta non ha fatto la cosa giusta.».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Lockdown di Natale: dal 20 dicembre al 10 gennaio tutti a casa

  • Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

Torna su
QuiComo è in caricamento