Ci è voluta una pandemia mondiale, ma alla fine il forno crematorio di Como riprenderà a funzionare

Avviati i lavori di manutenzione e adeguamento dell'impianto

Il forno crematorio del cimitero monumentale di Como riprenderà a funzionare a breve. Lo ha fatto sapere il Comune con una nota stampa con la quale ha reso noti tuttii passaggi che sono stati già completati e che verranno effettuati nelle prossime settimane.

L'iter per la riattivazione del forno è stato intrapreso la scorsa metà di marzo, non appena ricevuta la autorizzazione dal CTU, incaricato dal Tribunale per una causa pendente su lavori eseguiti in passato, a intervenire sull'impianto stesso. "Si è quindi potuto procedere alla installazione di un nuovo dissipatore di calore dei fumi, appositamente fatto realizzare - ha spiegato l'ufficio stampa di Palazzo Cernezzi - e che è stato consegnato nei giorni di blocco nazionale di tutte le attività non strategiche, con un trasporto eccezionale, date le dimensioni, grazie alla Prefettura di Como e con il coinvolgimento delle Prefetture di Udine e Padova, che ringraziamo".

Il dissipatore è già stato montato sulla rinnovata copertura del crematorio e, in questi giorni, si sta provvedendo alle procedure di verifica e messa a punto preliminari al riavvio. Queste operazioni sono eseguite dai tecnici delle Società ALTAIR e GEM, aggiudicatarie del servizio di gestione e manutenzione dell'impianto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Comune di Como, oltre a garantire il supporto con i propri  tecnici e con le imprese di manutenzione, ha anche coordinato la logistica degli interventi in corso, fino anche alla ricerca di alloggio per il personale in trasferta. Non appena completate le verifiche in corso, sarà possibile riavviare l'impianto, previo i necessari collaudi operativi. Contestualmente, di sta completando la predisposizione degli atti tecnico - amministrativi per effettuare le comunicazioni verso gli Enti preposti alla sorveglianza. "Comunque - concludono dal Comune di Como - si sta lavorando ogni giorno, senza interruzioni, con l'obiettivo di riavviare l'impianto al più presto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio in piazza San Rocco a Como: ucciso don Roberto Malgesini

  • A Como la gara a chi mangia più arrosticini: il record da battere è 51

  • Chi era don Roberto Malgesini: un vero prete "di strada", in aiuto dei più deboli

  • I 7 migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Lo ha ucciso con un coltello: chi è l'assassino di Don Roberto Malgesini

  • Studente positivo al covid al liceo Giovio di Como. E adesso cosa succede?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento