L'ex Sant'Anna ospita i primi 6 pazienti covid in attesa di tampone negativo

E’ un reparto a bassa intensità, per tutti coloro che pur non avendo più sintomi acuti, risultano ancora positivi al tampone: 20 i posti in via Napoleona

Il nuovo reparto in via Napoleona

Per potenziare l’offerta di adeguata sorveglianza sanitaria per i soggetti in dimissione dai reparti per acuti covid e rendere così disponibili posti letto per i nuovi ingressi in Pronto Soccorso, da ieri, 16 novembre, è stata aperta nell’area di via Napoleona una Degenza di Comunità con 20 venti posti letto. Il reparto si trova al primo piano dell’edificio che ospitava la Radioterapia e vi sono già ricoverati sei pazienti, arrivati in parte dalla degenza di Mariano Comense, che ha visto la trasformazione di letti in sub acuti e un innalzamento della complessità di cura, e in parte dall’ospedale Sant’Anna.

“Questo reparto ha la caratteristica di una Degenza di comunità, snodo tra ospedale e territorio - osservano il direttore generale Fabio Banfi e il direttore socio sanitario Raffaella Ferrari - E’ una soluzione di accoglienza, a bassa intensità, per tutti quei pazienti che risultano ancora positivi al tampone ma che per diversi motivi non possono essere rinviati al loro domicilio”.
All’ingresso in reparto il paziente sarà informato che per il periodo di isolamento dovrà rimanere all’interno della camera assegnata e che non è prevista possibilità di uscita prima del termine dell’isolamento stesso. Il paziente verrà sottoposto a tampone rinofaringeo una volta la settimana fino alla negativizzazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Valduce, la ragazza sul tetto dell'auto che cerca la mamma

Torna su
QuiComo è in caricamento