menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Come il nuovo dpcm uccide le ultime speranze degli albergatori

L'allarme di Confcommercio Como: impossibile programmare fiere e convegni anche per la stagione 2021

Non è un lockdown, ma gli effetti rischiano di essere molto simili. Anzi, stando a quanto descritto dai vertici di Confcommercio Como il territorio lariano può dire addio alle ultime speranze di un residuale margine di incassi nel settore degli eventi come convegni e fiere, con l'aggravante che alle restrizioni dettate dal nuovo dpcm del 18 ottobre si aggiunge una situazione di totale incertezza che pregiudica anche la possibilità di programmare la stagione 2021. Insomma, da questa crisi economica non se ne uscira in tempi brevi, anzi. 
E dal punto di vista della ristorazione sono già tanti i ristoranti che hanno registrato la cancellazione delle prenotazioni di tavoli per colpa del coprifuoco. E chi non ha avuto cancellazioni negli ultimi giorni ha già visto i suoi incassi calare del 20% come minimo.

Settore alberghiero in ginocchio 

“Un settore trainante del turismo – sottolinea il Presidente degli Albergatori di Confcommercio Como Roberto Cassani (nella foto) - che assicura l’occupazione alberghiera anche in bassa stagione, riveste un peso importantissimo per le città e promuove all’estero l’immagine dell’Italia".

roberto-cassani-1

"Gli alberghi – continua Cassani - e tutta la filiera connessa all’organizzazione dei congressi hanno investito in sistemi di sanificazione, si sono dotati e applicano protocolli di sicurezza molto rigidi. Prevedere poi che in una location sia possibile svolgere attività di spettacolo, fieristica o sportiva in presenza di pubblico ma non un’attività convegnistica appare incomprensibile e discriminatorio”.
“La chiusura dei congressi mette in definitivo lockdown un settore che oggi ha già cancellato più della metà degli eventi previsti per il 2020 – evidenzia il direttore di Confcommercio Como Graziano Monetti - e che, privato della possibilità di programmazione, non ha con tutta probabilità nessuna possibilità di lavorare anche nel 2021”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Lombardia in zona gialla (rafforzata) dal 26 aprile: cosa riapre

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Per Como ultima settimana in zona arancione?

  • Coronavirus

    Tampone covid, nei supermercati arriva il kit fai da te

  • Coronavirus

    Al via il vaccino per i lombardi con più di 65 anni: come prenotare

  • Coronavirus

    La Svizzera riparte e riapre (quasi) tutto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento