rotate-mobile
Coronavirus

Covid, vigilante attesa e paracetamolo: il Tar annulla la circolare del ministero

Il ricorso è stato portato in aula dal Comitato Cura Domiciliare Covid-19

Una decisione che sta facendo discutere quella del Tar che ha annullato (parte) della circolare ministeriale che riguarda le cure domiciliari. Nella circolare si parlava di "vigilante attesa" che prevedeva la somministrazione di Paracetamolo e Fans per i pazienti affetti da covid. Per i giudici del Tar del Lazio questo “si pone in contrasto con l’attività professionale così come demandata al medico nei termini indicati dalla scienza e dalla deontologia professionale”.

A presentare il ricorso è stato il Comitato cura domiciliare Covid-19.

Come riportato puntualmente da Ansa con questa decisione viene quindi annullata in parte la Circolare del Ministero della Salute (26 aprile 2021) dove oltre che della vigilanza attesa veniva spiegato di non utilizzare in questa fase i farmaci che invece sono in generale adoperati dai medici per chi è affetto da covid.

Il Tar del Lazio tra le motivazioni di questa sentenza ha spiegato che "...è onere imprescindibile di ogni sanitario di agire secondo scienza e coscienza, assumendosi la responsabilità circa l'esito della terapia prescritta quale conseguenza della professionalità e del titolo specialistico acquisito. La prescrizione dell'AIFA, come mutuata dal Ministero della Salute, contrasta, pertanto, con la richiesta professionalità del medico e con la sua deontologia professionale, imponendo, anzi impedendo l'utilizzo di terapie da questi ultimi eventualmente ritenute idonee ed efficaci al contrasto con la malattia COVID-19 come avviene per ogni attività terapeutica".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, vigilante attesa e paracetamolo: il Tar annulla la circolare del ministero

QuiComo è in caricamento