rotate-mobile
Coronavirus

Lombardia, i tamponi rapidi in farmacia continueranno a costare 15 euro

Federfarma Lombardia ha invitato gli associati a non aumentare il prezzo

In Lombardia i tamponi rapidi covid continueranno a costare 15 euro, questo nonostante sia scaduto il protocollo d'intesa per calmierare i prezzi e sia finito anche lo stato di emergenza sanitaria. Lo rende noto Federfarma Lombardia: "Nelle 1.800 farmacie lombarde, circa il 60% del totale, impegnate in questi mesi a somministrare i test rapidi, non scatterà una corsa agli aumenti", recita una nota dell'associazione che riunisce le farmacie lombarde.

"Tenuto conto dell’importanza che il servizio di esecuzione dei test antigenici riveste ancora in questa fase temporale, per poter svolgere in sicurezza le diverse attività sociali e lavorative, riteniamo fondamentale continuare a renderlo accessibile a tutta la popolazione al costo di 15 euro", sottolinea la presidente Annarosa Racca. La normativa antitrust vieta a Federfarma di imporre agli associati i prezzi da praticare. "Ma i farmacisti - aggiunge Racca - per venire incontro ancora una volta alle necessità dei cittadini, continueranno su base volontaria a erogare questi servizi offrendoli a prezzi che sono stati sempre i migliori rispetto ad altri erogatori". E' dunque un invito, ma che verrà sicuramente seguito dai farmacisti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia, i tamponi rapidi in farmacia continueranno a costare 15 euro

QuiComo è in caricamento