Coronavirus Via Alessandro Volta, 50

Covid, la Prefettura di Como annuncia più controlli ai locali della movida e davanti alle scuole

Da marzo ad oggi sanzionate 3mila persone per violazione delle norme restrittive

Controlli intensificati presso i bar e i locali della movida comasca e davanti alle scuole. E' quanto annunciato dalla Prefettura di Como dopo il vertice che si è tenuto al Palazzo del Governo di via Volta il 9 ottobre 2020 alla presenza del viceprefetto vicario, Emanuela Greco, e dei responsabili delle forze dell'ordine a livello territoriale.

Più controlli

"Si è convenuto di accompagnare l’attività preventiva con un’intensificazione dei controlli di polizia - si legge nella nota stampa diffusa dalla Prefettura - che riguarderanno soprattutto quei luoghi e quelle realtà sociali ove è maggiore il rischio di assembramenti o nei quali maggiormente si riscontrano comportamenti non in linea con le vigenti disposizioni. In tal senso, le Forze dell’Ordine verificheranno le aree ubicate in prossimità degli istituti scolastici, in stretta collaborazione con le Polizie Locali, in modo da accertare l’uso dei dispositivi di protezione individuale e il rispetto del distanziamento fisico, specie in occasione dell’ingresso e dell’uscita dalla scuola dei ragazzi".

Appello al senso civico 

"Per la concreta attuazione di tali misure, è indispensabile sollecitare, in primo luogo, il senso civico dei singoli - prosegue il comunicato stampa della Prefettura  richiamandoli a comportamenti responsabili, è stata condivisa l’esigenza di rilanciare l’azione di sensibilizzazione dei cittadini sull’assoluta necessità di rispettare le regole attualmente vigenti (divieto di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico, obbligo di mantenere una distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro, obbligo di usare protezioni delle vie respiratorie nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, inclusi i mezzi di trasporto e, comunque, in tutte le occasioni in cui non sia possibile garantire continuativamente il mantenimento della distanza di sicurezza). 

I numeri da marzo a oggi

Dallo scorso mese di marzo ad oggi l'impegno delle forze dell'ordine ha portato al controllo, in ambito provinciale, di ben 277.617 persone (di cui 2.974 sanzionate e 966 denunciate a vario titolo per violazione delle disposizioni normative in materia), nonché di 18.612 esercizi e attività produttive (di cui 113 sanzionati e 60 provvisoriamente chiusi dall’autorità procedente).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, la Prefettura di Como annuncia più controlli ai locali della movida e davanti alle scuole

QuiComo è in caricamento