Il Comune sospende (ma non annulla) il pagamento degli affitti per gli esercizi commerciali

Canoni sospesi fino al 30 giugno: si dovranno pagare in unica soluzione o a rate dal mese di luglio

Como

Ieri la giunta comunale ha deliberato di sospendere fino al 30 giugno 2020 i termini per il pagamento dei canoni di locazione e concessori dovuti dai conduttori di esercizi commerciali, disponendo che i versamenti siano effettuati, senza applicazione di sanzioni e interessi, con rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a partire dal mese di luglio 2020, oppure pagando in un’unica soluzione entro il 31 luglio 2020. Un  provvedimento, dunque, che a fronte della serrata a tempo di fatto indeterminato, viene incontro solo parzialmente alla totale mancanza di incassi degli esercenti locatari del Comune. 

Sulla questione interviene Claudio Casartelli, presidente della Confesercenti Como: "E' un discorso che stiamo affrontando con tutti i comuni anche per la Tasi. Il provvedimento di sospensione va bene ma non è la soluzione. Difficile che i bilanci comunale possano rinunciare a questi incassi, ragion per cui deve intervenire subito lo Stato per trovare delle soluzioni adeguate". 

La Giunta inoltre ha deliberato di differire di sei mesi, e comunque non oltre il termine del corrente anno, i termini di corresponsione dei canoni di locazione per gli alloggi ERP relativamente alle scadenze fino al 15 giugno 2020.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Ruffini, presidente di Moncler a Fontana: "Ridateci i milioni donati per la Fiera"

  • Un malore improvviso: addio a Mario Bottiani, fiorista del mercato coperto

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Mascherine: i 5 errori da non commettere per evitare il contagio

  • Follia Lidl, anche nel Comasco file e corse per le scarpe (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Il Lago di Como, da paradiso dei vip a caso mondiale di covid: un danno incalcolabile

Torna su
QuiComo è in caricamento