Comune di Como: le mascherine arrivano direttamente nella buca delle lettere

Ecco quando e quante ne spettano a ogni famiglia

L’amministrazione comunale di Como distribuirà altre 41mila mascherine fornite dalla Regione, dopo che una prima distribuzione era già avvenuta il 9 aprile. Proprio in questi giorni infatti decine di volontari stanno impacchettando i presidi grazie alle buste donate dalla ditta Italbaby di Albavilla. Le mascherine verranno poi distribuite in città, una per ogni nucleo familiare.

Saranno sempre i volontari a distribuirle, a partire dall’1 maggio, imbucandone una in ogni cassetta delle lettere.
Il Comune ricorda che in nessun caso i volontari chiederanno di entrare in casa, è quindi bene diffidare di chiunque trovi una scusa per chiederci di visitare l’appartamento. L’Amministrazione inoltre conta sulla collaborazione di tutti i cittadini, chiedendo di sigillare le caselle postali inutilizzate e di rendere evidente il nome della famiglia, così da semplificare il lavoro degli incaricati.
L’assessore alla Protezione Civile, Elena Negretti, nel ringraziare i volontari che stanno collaborando, spiega che i volontari all’opera sono più di 100 ogni giorno.
Il percorso partirà dai quartieri periferici e raggiungerà il centro città entro la fine della settimana.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Como, litiga con la moglie e cammina per 450 chilometri per smaltire la rabbia

  • Lockdown di Natale: dal 20 dicembre al 10 gennaio tutti a casa

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Allarme al Sant'Anna, 3 bambini colpiti dalla sindrome di Kawasaki. Forse correlazione con covid

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

Torna su
QuiComo è in caricamento