rotate-mobile
Coronavirus

Tamponi, situazione al collasso anche per le farmacie Comasche

Molte farmacie stanno comunicando che non prenderanno altre prenotazioni almeno per oggi

Coda da via Pasquale Paoli per chi si sta recando all'ex Sant'Anna a fare il tampone. I punti di Via Napoleona e Menaggio hanno comunicato che i tamponi a pagamento sono sospesi per favorire coloro che sono prenotati per gli aspetti di sanità pubblica (sintomatici, fine quarantena, contatti...). Anche le farmacie Comasche sono al collasso e le code per il tampone sono cominciate già da questa mattina 27 dicembre. Per questo molte stanno comunicando che non prenderanno altre prenotazioni almeno per la gironata di oggi. Inutile presentarsi senza aver precedentemente preso appuntamento. Quasi tutte le farmacie hanno terminato anche i così detti test fai da te, quelli da portare a casa che si possono fare in autonomia. 

La Lombardia proprio da oggi, come dichiarato da Letizia Moratti, vice presidente della giunta regionale e assessora al welfare, ha disposto una 'task force' che si concentrerà proprio sui tamponi, mettendo a capo Guido Grignaffini, direttore dei servizi sociali di Ats Brianza e, in passato, già inquadrato nell'organizzazione regionale di questo servizio. La situazione con questo intervento potrebbe migliorare nei prossimi giorni. La 'task force' avrà il compito di coordinare e potenziare l'offerta pubblica e convenzionata del servizio tamponi antigenici e molecolari per tutto il territorio regionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponi, situazione al collasso anche per le farmacie Comasche

QuiComo è in caricamento