Premier Conte: "Le misure funzionano ma scuole e attività devono restare chiuse"

I comaschi si preparano a una proroga delle serrate oltre il 3 aprile

“Abbiamo evitato il collasso, ma l'emergenza non è ancora finita: indispensabile prorogare le misure eccezionali”. Questo il concetto chiave espresso alla stampa ieri sera, 18 marzo, dal premier Conte, dopo l'ennesima riunione coi ministri. Il concetto è più che chiaro: le misure straordinarie, in particolare la chiusura delle scuole e delle attività commerciali stanno funzionando, ma perché si esca del tutto dall'emergenza coronavirus è necessario andare avanti su questa strada.

Ben pochi in realtà a Como si aspettavano che il 3 aprile le scuole riprendessero, la stragrande maggioranza delle persone da noi ascoltate davano praticamente già per assodato che almeno la misura legata agli istituti si protraesse. Più fiduciosi erano invece riguardo alle attività commerciali e agli altri settori che hanno subito lo stop forzato, invece il discorso di ieri del premier non sembra lasciare in questo senso nessuna speranza. Notizie negative per l'economia, subito però ricalibrate da Conte con la promessa di sbloccare decine di miliardi di investimenti pubblici per far fronte alla crisi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E comunque, leggendo fra le righe, c'è anche una buona notizia: le misure, seppur forse più lentamente di quanto si sarebbe sperato, stanno funzionando. Una boccata di ottimismo rispetto alle parole di ieri del presidente della Regione Attilio Fontana, che bacchettava i lombardi per non seguire in maniera puntuale le normative contro la diffusione del coronavirus. Sarà quindi importante, se davvero il governo deciderà di prorogare queste misure, che ognuno di noi in tutta Como, in tutta la Lombardia, in tutta Italia si impegni ancora più di quanto ha fatto finora, perché le misure si rivelano tanto efficaci da non aver bisogno di un'ulteriore proroga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lettera di un'insegnante del Liceo Giovio che annienta la ministra Azzolina

  • Nuovo Dpcm, la bozza: chiuse le palestre, orario ridotto di negozi, bar e ristoranti

  • Grave al Sant'Anna per covid chiede plasma iperimmune: il comitato etico dice no

  • Nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18

  • Covid, arriva la stretta su palestre e piscine: le nuove regole

  • Aggressione a Colonno: clienti si rifiutano di indossare la mascherina, lui rompe due dita alla cameriera

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento