Giovedì, 5 Agosto 2021
Coronavirus

Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

Alcune domande e risposte sul nuovo periodo di restrizioni

Covid controlli zona rossa

I divieti e le restrizioni legate alla pandemia covid sono in continuo cambiamento. In attesa che il Governo aggiorni sul suo sito istituzionale le faq (domande più frequenti) ecco alcune domande (e relative risposte) su ciò che si può fare e cosa non si può fare nel corso del nuovo periodo di restrizioni che vede Como e la Lombardia in zona rossa dal 17 gennaio al 31 gennaio, firmato oggi l'ordinanza.

Quali spostamenti sono vietati?

È vietato spostarsi da una regione all'altra. Si può andare a trovare un amico o un parente al massimo in due (i minori di 14 anni, le persone con disabilità o non autosufficienti non rientrano nel conteggio) e una sola volta al giorno. Il divieto di spostamento non si applica in caso di comprovate esigenze di lavoro, salute e necessità. Ci si può recare nelle seconde case ma non se il contratto d'affitto è temporaneo.

Occorre l'autocertificazione per spostarsi in caso di bisogno?

Sì, è necessaria l'autocertificazione e gli spostamenti. È sempre consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione, ma non è consentito raggiungere seconde case fuori dal proprio Comune nè tantomeno fuori dalla propria Regione.

Fino a quando vige il divieto di spostamento?

Il divieto di spostamento tra regioni è in vigore fino al 15 febbraio. Vietato andare a trovare parenti o amici in zona rossa. 

Quali sono le regole per bar e ristoranti?

Per bar, enoteche ed altre attività commerciali che vendono bevande e alcolici scatta il divieto di vendita da asporto alle 18. Ristoranti sono aperti solo ed esclusivamente per l’asporto fino alle ore 22. Nessuna restrizione per la consegna a domicilio.

E per gli altri negozi?

Tutti i negozi devono restare chiusi ad eccezione di supermercati, beni alimentari e di necessità. Aperte edicole, tabaccherie, farmacie e parafarmacie, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Chiusi i centri estetici.

Scuole aperte o chiuse?

Didattica a distanza per la scuola secondaria di secondo grado e per le classi di seconda e terza media. Aperte, invece, le scuole dell’infanzia, le elementari e la prima media. Università chiuse.

Si può praticare sport?

Sono sospese tutte le competizioni sportive ad eccezione di quelle che il CONI ha riconosciuto essere di interesse nazionale. I centri sportivi devono cessare ogni attività. E' consentito svolgere attività motoria nelle vicinanze della propria abitazione e attività sportiva solo all’aperto e in forma individuale. Chiusi gli impianti di sci. 

Quali altre attività saranno chiuse?

Sono chiusi musei, mostre, teatri, cinema, palestre, sale giochi, sale scommesse, bingo.

Ci sono limitazioni per i mezzi di trasporto?

Sui mezzi di trasporto pubblico è consentito il riempimento solo fino al 50% della capacità di posti, fatta eccezione per i mezzi di trasporto scolastico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lombardia e Como in zona rossa dal 17 al 31 gennaio: cosa si può fare e cosa no

QuiComo è in caricamento