Coronavirus

Per la Lombardia c'è il rischio di un ritorno alla zona rossa

Negli ultimi 7 giorni Como al terzo posto per contagi

Como

Il governo pensa di prorogare lo stato d'emergenza fino al 30 aprile 2021 mentre prepara entro il 15 gennaio un decreto legge e un nuovo Dpcm per le zone rosse, puntanto sul divieto di asporto nei bar dopo le 18 per impedire gli assembramenti. Ma gli enti locali si oppongono alla modifica dei criteri per le aree e il percorso dei nuovi provvedimenti appare più accidentato. Rimane il fatto che i dati in Lombardia e a Como non stiano migliorando, tanto che lo stesso Fontana ieri ha evocato il rischio di un ritorno in zona rossa.

Tra i criteri che peseranno di più verrà nel nuovo provvedimentio, che entrerà in vigore nei prossimi giorni, quello dell’incidenza dei casi registrati in ciascuna Regione nell’ultima settimana: una misura che verrà tarata su 100 mila abitanti. Una proposta partita  la scorsa settimana dall’Istituto Superiore di Sanità e subito condivisa dal Comitato Tecnico Scientifico. Un misura resa necessaria dopo che nelle ultime settimane, l’Rt e ad altri indicatori non sono stati in grado di fornire dati in tempo reale. 

Al momento la Lombardia naviga a vista ma ancora lontana dalla quota 250, quella che ti porta dritta in acque rosse. Negli ultimi sette giorni, lasso di tempo utile a dare un senso ai numeri, la Lombardia ha registrato una media di 141 casi ogni 100 mila abitanti. Con i suoi 219 positivi, Como è terza per infezioni, preceduta solo da Mantova con 271 e Sondrio con 223. Molto meglio i dati delle province colpite duro dalla prima oindata come Bergamo che registra solo 49 casi. 

In altre parole questa settima sarà decisiva per capire il destino che ci aspetta nelle prossime settimane. Con un eventuale ritorno in zona rossa che peserebbe non poco dopo quasi un anno di pandemia che sta letteralmengte sfiaccando anche psicologicamente le persone. L’Rt, l’indice che misura la velocità di propagazione del contagio, non andrà comunque in vacanza, anzi. Sopra ’1,25, il valore considerato invalicabile, si accende il semaforo rosso, ed è qui che la Lombardia corre il rischio più alto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per la Lombardia c'è il rischio di un ritorno alla zona rossa

QuiComo è in caricamento