Coronavirus

Coronavirus: dopo 26 anni addio Città dei Balocchi, troppe incognite

Il patron Brunati: "Una scelta di responsabilità"

Una delle manifestazioni natalizie più importanti d'Italia, La Città dei Balocchi, quest'anno non ci sarà. L'emergenza sanitaria pone troppe incognite e gli organizzatori alla fine hanno deciso di non partecipare al bandoi del Comune di Como per l'organizzazione dell'edizione 2020-2021. Sulla questione abbiamo chiesto al patron Daniele Brunati una dichiarazione: "Non abbiamo partecipato al bando, questo è ciò che posso dire. Le condizioni sono difficili e la nostra è stata una scelta di grande responsabilità nei confronti dei cittadini e delle migliaia di persone che ogni anno arrivavano a Como per gli eventi della Città dei Balocchi. Noi e gli sponsor ne abbiamo discusso a lungo, è stata una scelta sofferta ma è uno stop che aiuterà tutti a riflettere sul futuro della manifestazione". 

Ora resta da capire se altri, ma l'ipotesi è molto improbabile, abbiano partecipato o meno al bando e, in caso negativo, come pensa di procedere Palazzo Cernezzi. Di sicuro sarà un Natale a fari spenti. Il primo dopo oltre un quarto di secolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: dopo 26 anni addio Città dei Balocchi, troppe incognite

QuiComo è in caricamento