Lunedì, 27 Settembre 2021
Coronavirus

Alberto, prigioniero del Green Pass: volo prenotato, ma non riesce ad avere il certificato

Alberto Cerea è stato uno dei primi malati di covid ricoverato al Valduce a aprile 2020 e dopo la prenotazione del vaccino si trova davanti un altro intoppo burocratico

È più di un anno che seguiamo la storia di Alberto. Nel suo vissuto, dal ricovero al Valduce, passando per la prenotazione del vaccino fino all'ottenimento del green pass si racchiudono molte delle problematiche che sono state protagoniste (non volute) di questo anno e mezzo di covid. Tutto è cambiato nelle nostre vite, maggiormente in quelle di coloro che, come Alberto, hanno superato anche la malattia stessa. Eppure anche chi ha sconfitto il covid, come lui, fa fatica ad avere la meglio su un nemico ancora  più ostico (metaforicamente parlando): la burocrazia. 

Sicuramente vi ricorderete di Alberto; Alberto è stato nel 2020 uno dei primi casi di covid 19 a Como e tramite delle sue testimonianze abbiamo potuto conoscere il decorso della malattia e la sua poi guarigione.
Nel corso di questo anno Alberto ci ha permesso anche di conoscere alcuni risvolti del post guarigioni segnalandoci pecche e limiti del nostro servizio sanitario. Una testimonianza diretta e preziosa. 

In questi giorni Alberto ci ha contattato perche’, giusto per non farsi mancare nulla, non riesce ad entrare in possesso del Green Pass.

Nel constatare che Alberto si e’ ripreso pienamente, anche se ha avuto alcuni problemi con il primo vaccini, ci riferisce che ha tutte le carte in regola per poter scaricare il certificato verde, avendo anche ricevuto via sms il codice inviato dal governo per poterlo scaricare, ma a quanto pare interpellato il sito dedicato, recatosi presso una farmacia e contattato il numero verde delle istituzioni governative dedicato ad eventuali problematiche con il greenpass, non riesce ad entrarne in possesso.

Alberto è giustamente preoccupato perché il 6 agosto entreranno in vigore le nuove istruzioni e le limitazioni per chi non e’ in possesso del Green Pass e quindi si trovera’ nella situazione, non voluta, di doversi limitare nella vita di tutti i giorni.

Alberto ci riferisce che ha anche prenotato un volo per una vacanza ma è preoccupato per eventuali rifiuti all’imbarco non essendo in possesso del certificato.

«E’ sicuramente un problema informatico, dice Alberto, ma sono abbastanza sfiduciato non riuscendo a trovare una strada ed un interlocutore che possa risolvere il problema. Mi trovo con la piena ragione, ho i due qrcode dell’avvenuta vaccinazione, il codice inviatomi dal governo
per poter entrare in possesso del certificato ,non so piu’ cosa fare...».

Speriamo che chi di dovere trovi presto una soluzione. Intanto Ats Insubria ha diramato questo comunicato per le segnalazioni che speriamo possa essere utile. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberto, prigioniero del Green Pass: volo prenotato, ma non riesce ad avere il certificato

QuiComo è in caricamento