Coronavirus Via Bellinzona

Il Ticino riparte: coda di 2 km alla dogana di Ponte Chiasso

Già dalle prime ore del mattino, in dogana tutto bloccato

Lunghe code ai valichi per entrare oggi, lunedì 27 aprile, in Svizzera da Como. Infatti in Ticino le attività, salvo la ristorazione e poco altro, da stamattina sono ripartite coinvolgendo migliaia di frontalieri lariani, ma i controlli sono inevitabilmente più serrati e si creano dei rallentamenti. Alcuni lettori ci fanno sapere che, esponendo direttamente sul cruscotto il permesso di lavoro e l’autocertificazione, non sono stati fermati, il che di per se potrebbe snellire il passaggio.

I pendolari sperano però che in generale le cose migliorino nel giro di poco, perché altrimenti diventerà necessario uscire circa un'ora e mezza prima del solito per recarsi sul posto di lavoro.
Il Movimento 5 Stelle comasco ha garantito che il Governo italiano si è attivato per accordarsi con quello elvetico per la riapertura di tutti i valichi lombardi, ma anche per arrivare a regole comuni di contenimento del virus sul posto di lavoro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Ticino riparte: coda di 2 km alla dogana di Ponte Chiasso

QuiComo è in caricamento