rotate-mobile
Coronavirus

Caos tamponi: la Lombardia mette in campo la "task force"

Una apposita squadra sarà dedicata al coordinamento e al potenziamento dell'offerta pubblica e convenzionata del servizio tamponi

A Como e in tutta la Lombardia negli ultimi giorni si è sollevato il problema tamponi: lunghe attese, difficoltà a prenotare, ecc...

Tanto da dover decidere, come per esempio il centro tamponi di via Napoleona a Como, di sospendere quelli a pagamento per la giornata di oggi. 

Dalla prossima settimana, su disposizione della vicepresidente ed assessore al Welfare, Letizia Moratti, entrerà in piena operatività alle dirette dipendenze della Direzione Generale Welfare una apposita squadra dedicata al coordinamento e al potenziamento dell'offerta pubblica e convenzionata del servizio tamponi antigenici e molecolari per tutto il territorio regionale.

A capo del coordinamento è stato indicato il dottor Guido Grignaffini, attuale direttore dei Servizi Sociali di Ats Brianza, in passato già inquadrato nell'organizzazione di questo servizio a livello regionale.

Il piano vaccinale nel frattempo proseguirà secondo gli obiettivi previsti dalla Struttura Commissariale di Governo, consentendo un miglior coordinamento e condivisione di risorse anche per il potenziamento del Servizio tamponi rafforzato con l'istituzione e l'avvio dell'apposita 'task force'.

Soltanto ieri, sono stati 205.847 i tamponi effettuati in Lombardia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos tamponi: la Lombardia mette in campo la "task force"

QuiComo è in caricamento