menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Kohler

Kohler

La tromba di Kohler commuove per le vie di Cantù

Un grazie a tutti i lavoratori che non si sono mai fermati durante l'emergenza coronavirus

Come avevvamo anticipato ieri, Raffaele Kohler, ha sfilato oggi per le vie di Cantù, partendo dall'ospedale Sant'Antonio Abate, per ringraziare i molti lavoratori che non si sono mai fermati durante l'emergenza covid e hanno continuato a stare in prima linea. Infermieri, dottori, protezione civile, forze dell’ordine, corrieri, magazzinieri, giornalisti, farmacisti, cassiere del supermercato. Una commovente maratona musicale moltio apprezzata da tutti, 

Tutto ha preso spunto da un episodio dello scorso 18 marzo quando la antautrice statunitense Joan Baez lanciava un messaggio d’amore e di vicinanza all’Italia. L’America guardava all’Italia come noi guardavamo alla Cina all’inizio della Pandemia, ignara o quasi a sfatare che il Coronavirus in un paio di settimane sarebbe arrivato anche lì. Joan Baez si era commossa col video del trombettista che suonava dietro l’inferriata di una finestra di Milano. Queste immagini hanno fatto il giro del mondo, rimbalzate da tutti i telegiornali, nel momento di incertezza e paura più forte, quando tutto il Paese si è fermato.

Tutte le sere alle 18 Raffaele Kohler suonava la sua tromba da una finestra di via Fauchè, vicino a Corso Sempione, a Milano. La suonava per tutto il suo quartiere ma anche per le centinaia di persone che si collegavano alle sue dirette su Facebook e Istagram. Centinaia di persone che sono diventate migliaia, perché le performance sono state riprese dalle principali emittenti TV e Radio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento