rotate-mobile
Coronavirus Cantù

Non vuole vaccinarsi: Johnson 'licenziato' dalla Pallacanestro Cantù

Il cestista americano Robert Johnson non poteva più allenarsi né giocare le partite per le nuove norme sul green pass rafforzato

Un altro caso che fa discuetere e che in qualche modo ricorda quello clamoros di Kyrie Irving dei Brooklyn Nets, franchiga Nba. Solo che a Robert Johnson è andata peggio. La Pallacanestro Cantù, che oggi milita in Serie A2, ma che ha fatto la storia del basket italiani ed europeo, ha infatti deciso di separarsi dal cestista americano, che ha deciso di non vaccinarsi. L'annuncio è arrivato ieri, mercoledì 19 gennaio. Il giocatore continuerà la stagione in Polonia al Legia Varsavia. 

Dal 10 gennaio Robert Johnson non poteva più allenarsi né giocare le partite di campionato per le norme entrate in vigore sul green pass rafforzato. Johnson ha infatti comunicato la decisione di non farsi somministrare il vaccino contro il covid. Per Cantù una perdita dal punto di vista sportivo: il cestista, classe 1995 e originario dell'Indiana negli Usa, 'macinava' finora una media di 19,7 punti a partita, 4,9 rimbalzi e 4,1 assist.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non vuole vaccinarsi: Johnson 'licenziato' dalla Pallacanestro Cantù

QuiComo è in caricamento