Coronavirus Viale per San Fermo della Battaglia

Como, 31enne fuori casa 'a caccia' di Pokémon: denunciato

Fermato dai carabinieri e multato

È accaduto a San Fermo, provincia di Como, domenica scorsa, 15 marzo. Una pattuglia dei carabinieri ha fermato un uomo di 31 annni domandandogli l'autocertificazione e il motivo per cui non si trovasse a casa. La risposta a lasciato gli agenti sbigottiti: il 31enne ha dichiarato di essere in cerca di Pokémon. L'uomo aveva in mano il suo tablet e sembrerebbe che, dopo aver riaccompagnato la figlia a casa, si sia messo a caccia dei piccoli 'mostriciattoli' con l'apposita applicazione. 

In piena crisi coronavirus, mentre la maggior parte della popolazione sta in casa e medici e infermieri (e non solo) lottano in prima fila, il 31enne sembrerebbe non aver avuto problemi a dichiarare un motivo così futile per giustificare la sua uscita di casa. 

Ora rischia, come minimo, la multa di 206 euro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, 31enne fuori casa 'a caccia' di Pokémon: denunciato

QuiComo è in caricamento