menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Como, 31enne fuori casa 'a caccia' di Pokémon: denunciato

Fermato dai carabinieri e multato

È accaduto a San Fermo, provincia di Como, domenica scorsa, 15 marzo. Una pattuglia dei carabinieri ha fermato un uomo di 31 annni domandandogli l'autocertificazione e il motivo per cui non si trovasse a casa. La risposta a lasciato gli agenti sbigottiti: il 31enne ha dichiarato di essere in cerca di Pokémon. L'uomo aveva in mano il suo tablet e sembrerebbe che, dopo aver riaccompagnato la figlia a casa, si sia messo a caccia dei piccoli 'mostriciattoli' con l'apposita applicazione. 

In piena crisi coronavirus, mentre la maggior parte della popolazione sta in casa e medici e infermieri (e non solo) lottano in prima fila, il 31enne sembrerebbe non aver avuto problemi a dichiarare un motivo così futile per giustificare la sua uscita di casa. 

Ora rischia, come minimo, la multa di 206 euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Como e la Lombardia in zona arancione da lunedì 1 marzo

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Zona arancione fino a domenica 7 marzo

  • Coronavirus

    La Svizzera riapre (quasi) tutto

  • Meteo

    Como, ancora sole fino a giovedì: poi cambia tutto

  • Video

    Plastica, mutande e Lexotan: degrado e inciviltà all'Alpe Grande

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento