Coronavirus

Asili comunali: a Como non si pagherà la retta... forse

Ecco la situazione per le scuole paritarie in città e provincia

Asili comunali

“Per stare vicini alle famiglie in questo momento difficile e di sacrificio per tutti, anche per chi ha un bimbo piccolo, su proposta congiunta degli assessori alle Politiche educative Alessandra Bonduri e al Bilancio Adriano Caldara, in accordo con il sindaco Mario Landriscina, la giunta comunale si sta attivando per poter esonerare i nuclei familiari dal pagamento della retta relativa al mese di marzo 2020 in tutti i nove asili comunali”.
Lo statuto non lo prevede, ecco dunque la necessità di modificarlo prima di poter dare una conferma.

Scuole paritarie

E le paritarie? Per ora si è espressa la Fism – Federazione italiana scuole materne -, una delle sigle a cui aderiscono diversi istituti paritari, specialmente in Lombardia. Il consiglio della federazione è di chiedere alle famiglie il 35% della retta (calcolata in base alla fascia ISEE nei comuni che la prevedono). Un consiglio però, appunto perché in realtà ogni istituto potrà, attraverso il proprio collegio docenti, decidere come comportarsi.
In diverse scuole della regione i genitori hanno proprio oggi ricevuto una lettera in cui viene esplicitata la scelta del singolo istituto. A Como e provincia sono migliaia le famiglie che aspettano di sapere se questo ulteriore salasso aggraverà un momento economico già complicatissimo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asili comunali: a Como non si pagherà la retta... forse

QuiComo è in caricamento