Coronavirus

Covid, le risposte di Bertolaso alle 10 domande più frequenti sui vaccini in Lombardia

Richiami, AstraZeneca, varianti e vacanze: le risposte ufficiali di Regione Lombardia

Vaccini (foto di repertorio da Today)

Oggi 18 giugno Guido Bertoaso in una conferenza ha risposto alle 10 domande più frequenti sui vaccini in Lombardia. Ecco le risposte.

1-È possibile spostare la data dei richiami?

Dal 25 giugno sarà possibile, grazie all' impegno di Poste Italiane. Inizalmente sembrava impossibile ora chi ne avrà davvero bisogno potrà spostare la data sul sito. Dal momento in cui arriva la richiesta c'è una settimana di tempo per definire il tutto. Deve essere vista come una richiesta eccezionale, per non squilibrare l'organizzazione.

2-Si possono spostare solo la data e l'ora o anche il luogo?

Anche il centro vaccinale (in Lombardia) potrà essere cambiato, il cambio è possibile richiederlo solo una volta, in casi eccezionali e particolari.

3-Se un under 60 ha ricevuto la prima dose di Astrazeneca, può volontariamente scegliere di avere anche la seconda sempre con AstraZeneca ?

No. Non è possibile perchè il Governo ha preso posizione forte e chiara in merito e il richiamo per gli under 60 che hanno avuto al prima dose con AstraZeneca sarà o Pfizer o Moderna: non si può scegliere. (Nota di redazione: il Cts ha diramato oggi, 19 giugno una circolare dove si da libera scelta agli under 60 in merito alla questione AstraZeneca)

4-Cosa succede se non ti presenti al richiamo? 

È una decisione che crea disagio nella macchina organizzativa perchè toglie un posto a chi magari voleva vaccinnarsi. Dimostrerebbe uno scarsissimo senso civico e poi se vuole prenotarsi in un'altra fase deve stare attento alla tempistica indicata dagli organi scientifici. Noi non mandiamo i carabinieri a casa a prendere nessuno ma si potrebebro creare dei disagi a altre persone e all'organizzazione. 

5-Se uno ha fatto la prima dose in Lombardia e si è già allontanato dalla Regione, potrà fare il richiamo in un'altra regione? e al contrario?

Non possiamo rispondere alla prima parte della domanda perchè dipende dalla regione ci si è spostati. Figliuolo è stato chiaro nel ritenere non fattibile questo. Se qualcuno arriva in Lombardia con la certificazione della prima dose possiamo prendere in esame la possibilità di fare la seconda, ma seguiamo in questo le disposizioni governative.

6- Johnson & Johnson è somministrabile a tutte le età?

Non è somministrabile sotto i 60 anni: è gemello di AstraZeneca. Sono molto simili e possono indurre in certi casi, laddove fosse dimostrato, reazioni. Quindi adottiamo per Johnson & Johnson la stessa politica di AstraZeneca. 

7- Per il Green pass servono una o due dosi? 

Il decreto del Presidente del Consiglio da indicazioni e mette a norma l'organizzazione. La Lombardia, come tutte le regioni, prende atto del Dpcm Draghi e ora dobbiamo realizzarlo. Stiamo chiarendo dei punti ma da quello che ho visto se sei stato vaccinato, questo potrà essere certificato con un meccanismo informatico o tramite il medico famiglia o i farmacisti: il problema dovrebbe essere facilmente risolto. Ora Regione Lombardia si rifa al decreto Governativo, non c'è autonomia regionale.

8-La Lombardia è pronta a lanciare il "pacchetto famiglia vaccini"?

Sì ma non è un open day, non bisogna fare confusione. Semplicemente si riserva un buon numero di posti vaccinazioni nell'ultima decade del mese di luglio e tra agosto e settembre. Si aumentano per una certa categoria anagrafica posti per farsi vaccinare. Vogliamo agevolare l'organizzazioe famigliare, quindi se i genitori o figli non si sono ancora vaccinati riserviamo loro di prenotarsi e vaccinarsi più agevolmente in modo da essere sicuri di poter, alla fine di agosto, ricevere la seconda dose e quindi iniziare il ritorno vita (dopo le vacanze) completamente vaccinati. Pfizer Modera, ricordiamolo, sono indicati dai 12-59 anni.

9-Dopo il caso di Genova bisognerà spostare i richiami di Moderna? 

Possiamo dire che non è cambiato nulla nell'organizzazione Lombarda e le Ats e Asst si sono subito adeguate a questo piccolo scossone di AstraZeneca. Stiamo vaccinando ora quelli che erano stati fermati per Astrazeneca. Abbiamo ricevuto più vaccini e sposteremo di una settimana solo 20mila persone che hanno avuto al prima dose di Moderna, ma avviseremo tutti per tempo.

10-La variante Indiana è così pericolosa?

Bisogna stare atteni, purtroppo in Inghilterra i nuemeri sono di nuovo preoccupanti. Questo è causato da un afflusso considerevole di indiani nel Regno Unito. Noi abbiamo arginato questi arrivi da subito e per ora la situazione è sotto controllo. Non ci sono certezze matematiche sulla copertura dei vaccini sulla variante indiana se si ha ricevuto solo la prima dose, con la seconda dose siamo abbastanza certi. Bisogna comunque stare attenti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, le risposte di Bertolaso alle 10 domande più frequenti sui vaccini in Lombardia

QuiComo è in caricamento