rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Coronavirus

Nuova fornitura AstraZeneca: la Regione coprirà le seconde dosi

Fino al 19 maggio, nove dosi su dieci che saranno ricevute dalla Lombardia dovrebbero essere di Pfizer

A comunicarlo alle Ats attraverso una circolare inviata martedì 27 aprile è la direzione generale Welfare della Regione: dosi di vaccino AstraZeneca garantite per i lombardi che nei prossimi giorni devono ricevere la seconda somministrazione. Nella comunicazione Palazzo Lombardia informa "di aver avuto assicurazioni dalla Struttura Commissariale circa l'imminente fornitura di vaccini AstraZeneca"."Tale fornitura - prosegue la nota - sarà sufficiente ad assicurare il completamento delle seconde somministrazioni programmate per le prossime settimane sull'intero territorio regionale".

"In virtù di questa nuova fornitura pertanto - chiosa la circolare - possono riprendere, da oggi (27 aprile, ndr), le somministrazioni del vaccino AstraZeneca anche come ‘prima dose’, nel rispetto delle indicazioni per categoria precedentemente emanate".

In un'intervista a RadioCapital il presidente della Regione, Attilio Fontana aveva comunicato che le prossime di vaccino anti covid in Lombardia sarebbero state quasi tutte Pfizer. Questo, aveva spiegato il governatore, il motivo per cui si è deciso di sospendere la somministrazione di AstraZeneca, trattenendo le dosi già in frigorifero per i (dovuti) richiami, che dovrebbero iniziare proprio alla fine di aprile.

Fino al 19 maggio, nove dosi su dieci che saranno ricevute dalla Lombardia dovrebbero essere di Pfizer. La nuova fornitura di AstraZeneca, tuttavia, secondo quanto assicurato dalla direzione generale Welfare della Regione, dovrebbe assicurare la somministrazione della seconda dose a tutti i lombardi che devono riceverla le prossime settimane.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova fornitura AstraZeneca: la Regione coprirà le seconde dosi

QuiComo è in caricamento