Coronavirus, scuole chiuse e vietate le visite ai parenti in ospedale

Nuove misure di prevenzione disposte da Regione Lombardia

Non solo le scuole, dalle 18 di oggi pomeriggio, 23 febbraio 2020 la Regione Lombardia prende un altro provvedimento per prevenire e fermare il coronavirus: "Abbiamo disposto la chiusura dalle ore 18 dei luoghi commerciali di intrattenimento o svago, non i ristoranti, quindi pub e discoteche, luoghi dove si trovano molte persone". Lo ha detto l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera, come riportato anche su La Repubblica. 

Scuole, musei e cinema chiusi. E' arrivata l'ordinanza della Regione Lombardia che impone di adottare misure cautelari di prevenzione per arginare il diffondersi del coronavirus. In Prefettur a Como nella mattina del 23 febbraio 2020 si è tenuto un vertice con i sindaci dei principali Comuni comaschi e con i rappresentanti delle forze dell'ordine. Le amministrazioni comunali hanno ordinato di sospendere tutte le manifestazioni pubbliche, come il carnevale di Como e di Cantù. Come preannunciato dall'assessore alla Sicurezza Elena Negretti le scuole di ogni ordine e grado saranno chiuse per tutta la settimnana,

L'assessore Negretti ha però tenuto a precisare che, anche a seguito dell'incontro che si è svolto in Prefettura, per il momento il territorio comasco non risulta coinvoilto dal contagio del virus cinese.

Aggiornamento 23 febbraio 2020, ore 15.10 

In attesa degli sviluppi della situazione coronavirus  anche tutte le sedi di Confesercenti di Como, Cantù, Erba, Lomazzo e Saronno saranno chiusi fino a domenica 1 marzo

Aggiornamento 24 febbraio

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ci sono forti limitazioni anche alle visite nei reparti ospedalieri e nelle case di riposo. Sant'Anna e Villa Aprica hanno vietato del tutto gli ingressi a chi non abbia un ruolo sanitario, altre strutture limitano l'accesso a un solo parente alla volta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da sabato 17 ottobre arriva il Treno del Foliage

  • Torna l'autocertificazione in Lombardia: con il coprifuoco servirà per circolare dalle 23 alle 5

  • Autunno, tempo di castagne: ecco dove raccoglierle nei dintorni di Como

  • Como, non vuole indossare la mascherina e si ribella ai poliziotti: arrestato in centro storico

  • 3 cose che (forse) non sapete sul Faro di Brunate

  • Covid, firmata la nuova ordinanza in Lombardia: locali chiusi alle 24, niente visite alle RSA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento