Lombardia chiusa: nessuno esce se non per motivi di emergenza. Scuole chiuse fino al 3 aprile

Evitare il più possibile anche gli spostamenti all'interno del territorio regionale. Fontana chiede immediati chiarimenti al Governo

Nel nuovo decreto del governo c'è il divieto di ingresso e uscita dalla Lombardia e altre 14 province. Le province diventate "zona rossa"  sono le seguenti: Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Venezia, Padova, Treviso, Asti, Vercelli, Novara, Verbano Cusio Ossola e Alessandria.

Leggi il decreto-2

Anche all'interno dei medesimi territori ci saranno delle limitazioni. Queste limitazioni valgono fino al 3 aprile 2020, salvo ulteriori proroghe

I divieti

Si potrà entrare ed uscire dalla Lombardia soltanto per gravi ed indifferibili motivi, di famiglia, personali e di lavoro. Le scuole saranno chiuse, le attività sciiistiche sospese così come gli eventi pubblici. Saranno chiusi i musei, le palestre, i teatri, le piscine e altro ancora. Potranno invece rimanere aperti i bar, i ristoranti e le attività commerciali, ma solo a patto di riuscire a fare rispettare la distanza di almeno un metro tra una persona e l'altra. I centri commerciali, nel fine settimana, dovrebbero essere chiusi per evitare assembramenti.

Bar e ristoranti chiusi di sera

Bar e ristorasnti potranno restare aperti solo dalle 6 alle 18 e solo se potranno garantire la distanza minima di un metro tra gli avventori. Centri commerciali chiusi nel week-end

Il dissenso di Fontana

La bozza del provvedimento del Governo - che ho ricevuto solo in serata - sembra andare nella direzione del contenimento della diffusione del virus, invitando - con misure piu' incisive - i cittadini alla prudenza". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana. "Cio' detto - ha continuato - non posso non evidenziare che la bozza del DPCM e', a dir poco, 'pasticciata' e necessita da parte del Governo di chiarimenti per consentire ai cittadini di capire cosa si puo' fare o meno". "La confusione e' evidenziata anche dalle moltissime chiamate che stanno giungendo al mio telefono e a quello di chi da giorni e' al mio fianco per affrontare questa emergenza". 

"Siamo comunque in contatto con i rappresentanti del Governo - ha detto ancora il presidente Fontana - per cercare di mettere i cittadini e le categorie sociali in condizione di capire cosa possono fare domani. Abbiamo inviato a Roma le nostre osservazioni e la collaborazione tra i nostri tecnici e quelli di Palazzo Chigi e' costante".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lettera di un'insegnante del Liceo Giovio che annienta la ministra Azzolina

  • Nuovo Dpcm, la bozza: chiuse le palestre, orario ridotto di negozi, bar e ristoranti

  • Torna l'autocertificazione in Lombardia: con il coprifuoco servirà per circolare dalle 23 alle 5

  • Grave al Sant'Anna per covid chiede plasma iperimmune: il comitato etico dice no

  • Como, non vuole indossare la mascherina e si ribella ai poliziotti: arrestato in centro storico

  • Nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento