Coronavirus e mezzi di trasporto: a Como e provincia sanificazione e niente biglietti a bordo

Ecco gli orari e tutte le novità legate all'emergenza sanitaria

Il nastro che "isola" l'autista all'altezza della porta anteriore

La decisione delle aziende di trasporto locali segue ovviamente la direttiva imposta dal Consiglio dei Ministri e riguarda tanto il trasporto urbano quanto quello extraurbano. 4 le manovre fondamentali che servono a tutelare non soltanto la salute dei passeggeri ma soprattutto quella degli autisti, particolarmente esposti altrimenti al contagio, visto che si trovano per diverse ore in uno spazio chiuso con decine di estranei.

Sanificazione quotidiana

I bus vengono ogni giorno sanificati con prodotti idonei, approvati dal ministero della salute come adatti a debellare l'eventuale presenza del virus.

Apertura delle porte

Per fortuna a Como e provincia la stragrande maggioranza dei bus hanno due o tre porte, quindi nessuna difficoltà a rispettare la norma aprendo soltanto quella centrale e quella posteriore e lasciando invece chiusa quella anteriore. Nei rari piccoli bus con una porta soltanto, i passeggeri salendo dovranno rispettare la distanza dall'autista e andare direttamente a sedersi sul fondo, rispettando la distanza di un metro dagli altri passeggeri.

Autista isolato

Lo spazio riservato alla guida e un raggio sulla parte destra di più di un metro sono invalicabili. Un nastro segnala questa distanza e invita i passeggeri a non superarla. Si tratta di una distanza di minima sicurezza, perché in realtà, lo ribadiamo, l'ideale sarebbe sedersi il più distante possibile dall'autista e dagli altri passeggeri.

Niente biglietto a bordo

Primo problema del pagare il ticket direttamente sul bus è dato dal fatto che nella stragrande maggioranza dei casi la macchinetta si trova proprio alle spalle dell'autista, secondo problema il possibile assembramento delle persone che salendo a un'unica fermata si “ammucchierebbero” intorno alla macchinetta per fare il biglietto. Quindi niente ticket a bordo, il che sicuramente rappresenterà un cambio di abitudini per coloro che usano i mezzi in modo saltuario ma ripetuto, a tutti loro le aziende di trasporti ricordano che è possibile invece acquistare i titoli di viaggio attraverso tutti gli altri consueti canali.

Gli orari

A Como e provincia il trasporto pubblico continua regolarmente, seguendo l'orario invernale non scolastico.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Como usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Como, anche Natale e capodanno in casa: ristoranti chiusi, il nuovo Dpcm cambia direzione

  • Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

  • Zona arancione, cosa si può fare a Como da domenica 29 novembre

  • Como, chiuso il bar Mitico: multati anche i clienti che consumavano sul posto cibi e bevande

  • Como in zona arancione da domani o dal 4 dicembre? Ma cambia poco

  • Como e la Lombardia da domenica volano in zona arancione, riaprono tutti negozi

Torna su
QuiComo è in caricamento