Como, coronavirus in casa di riposo: un caso alle Camelie

I sindacati scrivono al prefetto e al sindaco e diffidano la struttura

Un caso di contagio alla casa di riposo le Camelie di Como, gestita dalla Fondazione Ca' d'Industria. Un anziano ospite della struttura ha contratto il virus e, stando alle prime ionformazioni apprese, sarebbe stato ricoverato all'ospedale Sant'Anmna di San Fermo della Battaglia. I sindacati non hanno perso tempo e hanno scritto formale diffida alla struttura invitandola a provvedere celermente a dotare tutto il personale della Ca d'Industria di opportuni dispositivi di protezione personale. La diffida è stata inviata per conoscenza anche al Prefetto di Como, Ignazio Coccia, al sindaco di Como, mario Landriscina, e al commissario straordinario all'emergenza Covid-19, Domenico Arcuri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ca industria-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

  • Omicidio in piazza San Rocco a Como: ucciso don Roberto Malgesini

  • A Como la gara a chi mangia più arrosticini: il record da battere è 51

  • Chi era don Roberto Malgesini: un vero prete "di strada", in aiuto dei più deboli

  • I 7 migliori ristoranti dove mangiare etnico a Como

  • Lo ha ucciso con un coltello: chi è l'assassino di Don Roberto Malgesini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento