Giovedì, 5 Agosto 2021
Attualità

Como, saldi dal 7 gennaio: i negozianti vogliono lavorare ma tra giorni arancioni e gialli è caos

A partire dal 7 gennaio i negozi di tutta la Lombardia cominciano ( e sperano) nei saldi

saldi foto di repertorio

È quasi tutto pronto per i saldi invernali. I negozi di Como e della Lombardia inizieranno le svendite a partire dal 7 gennaio. 

Gli sconti sui prezzi di cartellino saranno mediamente del 30-40%, secondo le stime dell’associazione, un pò più alti rispetto allo scorso anno. Per quanto riguarda le perdite di quest'anno, bisogna porre l'accento su diverse problematiche, non solo legate al lockdown, ma anche alla difficoltà di sapersi orientare tra giorni gialli, arancioni e rossi.

Abbiamo subito due lockdown e i giorni di vendite perdute sono oltre 100 giorni di vendite nel pieno delle stagioni, per chiusura forzata. Ora da parte dei negozianti sono stati investiti anche soldi per presidi danitarei e i saldi sono molto attesi.

Un pensiero va anche ai ristoranti che, al contrario dei negozi che hanno avuto qualche giornata arancione di "sollievo", sono in costante apnea, usando le parole del presidente di Confcommercio Como.

I saldi a Como come in tutta la Lombardia, dunque, partiranno giovedì 7 gennaio e i negozi saranno aperti anche nel weekend, seppure con limitazioni di spostamento tra un comune e l’altro.

Partono i saldi con diversi colori

Il 7 e l'8 gennaio è prevista la zona gialla rafforzata in tutta Italia: spostamenti liberi ma soltanto nei confini della propria regione, la mascherina rimane obbligatoria così come il distanziamento. I bar e i ristoranti saranno aperti fino alle 18. Dopo quell’orario si potranno solo acquistare cibo e bevande da asporto - con il divieto di consumarli nelle adiacenze del locale - oppure chiedere la consegna a domicilio. Sono aperti anche i negozi e i centri commerciali. Gli spostamenti saranno liberi fino alle 22, quando entrerà in vigore il coprifuoco, fino alle 5 del mattino;“

Invece  nei giorni di sabato 9 e domenica 10 gennaio 2021 la norma stabilisce l'applicazione, su tutto il territorio nazionale, delle misure previste per la cosiddetta "zona arancione" (articolo 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 3 dicembre 2020), quindi gli spostamenti subiranno i relativi limiti.  Saranno comunque consentiti, negli stessi giorni, gli spostamenti dai Comuni con popolazione fino a 5.000 abitanti, entro 30 chilometri dai relativi confini, con esclusione degli spostamenti verso i capoluoghi di provincia. 

Insomma, i saldi cominciano il 7 gennaio, ma bisognerà avere ben presenti le giornate gialle e quelle arancioni per procedere con gli acquisti e gli spostamenti. In attesa del nuovo Dpcm. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, saldi dal 7 gennaio: i negozianti vogliono lavorare ma tra giorni arancioni e gialli è caos

QuiComo è in caricamento