Riapertura discoteche, dj Tote: "Così non ha senso, ma tanto a Como non cambia nulla"

Dopo l'annuncio delle riaperture delle discoteche estive, abbiamo contattato uno storico dj della nostra città per sentire la sua opinione

Da oggi è ufficiale che anche a Como e provincia dal 15 giugno sarà possibile ritornare a ballare. Ovviamente solo all'aperto. Ovviamente seguendo scrupolosamente tutte le indicazioni fornite dal governo e dalla Regione Lombardia. Riportiamo solo due di queste norme: si balla soltanto se c'è uno spazio idoneo all'aperto. Anche qui bisognerà mantenere un metro di distanza in generale, ma i metri diventano 2 sulla pista. Il personale avrà la mascherina e non si potrà servire da bere al bancone.

Contattiamo Dj Tote, uno storico dj della città di Como che anche in periodo di lockdown ci ha intrattenuti (per beneficenza) con le sue playlist via web.

«Cosa devo dirti?, comincia Dj Tote, con queste restrizioni la riapertura delle discoteche estive non ha molto senso. Tutti noi, operatori del settore, ci auguriamo che sia un palliativo, una decisione momentanea e che, nelle prossime due o tre settimane, vengano riviste queste norme, perchè così è un pò un contentino, che però non permette a nessuno di noi di lavorare veramente e tantomeno di guadagnare».

In effetti, anche solo immaginarsi una pista con le persone che si muovono a due metri di distanza non è facile. 

Continua il dj: «Ci tengo a precisare che stiamo parlando di contesti estivi e all'aperto. Situazioni che, comunque a Como città non ci sono da molto tempo, quindi per i cittadini di Como le cose non cambieranno molto. Diverso è in provincia, dove ci sono alcune realtà che cercano di rimanere vive e che sicuramente apriranno, come ti dicevo, nell'ottica e nella speranza che in breve si riveda un pò la questione».

«Sarà anche difficile capire come conteggiare le persone, quante ne potranno effettivamente entrare. I governanti forse si dimenticano che le discoteche coinvolgono moltissimi lavoratori: i dj, come me, ma anche baristi, buttafuori, cassieri, tecnici suono e luci, ragazzi e ragazze immagine, pr. C'è un mondo di lavoro dietro a questo tipo di divertimenti. E sopratutto per le aperture estive, c'è gente che fa affidamento su questi lavori stagionali. Io adesso lavoro, per esempio, al Moregallo di Lecco. Hanno deciso di riaprire ma loro sono anche un ristorante e una piscina durante il giorno. La sera, in questa prima fase, che speriamo cambi, possono permettersi di aprire come un locale, con tavoli a sedere, ma non tutte le discoteche hanno ricavi anche diurni e non so quante potranno riaprire a queste condizioni. Chi lo fa, ribadisco, ha la speranza che siano disposizioni molto provvisorie».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La bellissima figlia di Monica Bellucci, a Bellagio per uno spot, incanta il lago di Como

  • A 84 anni Giovanni va in pensione: senza di lui il bar della dogana chiude per sempre

  • Una ciclabile da Porlezza a Menaggio lungo la vecchia ferrovia: il modo "green" per ammirare il Ceresio

  • Justine Mattera sul lago di Como: "Altro che Las Vegas. Bellagio, quella vera, è un luogo magico"

  • Allerta meteo a Como e in tutta la Lombardia: forti temporali e calo delle temperature

  • "Ciao Tamba". L'addio dei colleghi al ragazzo annegato nel lago di Como

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento