Attualità Centro storico

Moto in divieto di sosta in centro a Como: scatta la multa alle 4 di notte (e la polemica infiamma i social)

La polemica del consigliere regionale comasco di Forza Italia Sergio Gaddi

Una multa alle 4 di notte a Como ha scatenato il putiferio. A postare l'amara vicenda Sergio Gaddi, il consigliere regionale di Forza Italia, che ha pubblicato la foto della sanzione con le sue ossevazioni che hanno diviso in due i commentatori: "Quali sono le priorità delle pattuglie dei vigili a Como alle 4 di notte? Qualche ingenuo potrebbe pensare alla lotta ai balordi, agli inseguimenti contro i rumorosi idioti che scambiano le strade per l’autodromo di Monza, oppure per contrastare risse, spaccio o delinquenza varia….. Macché. Le direttive “politiche” imposte dalla peggior amministrazione della storia di Como ai poveri agenti sono quelle di dare solo comode multe per divieto di sosta. Attenzione, non alle macchine o alle moto messe davanti ai portoni delle case, ma a quelle nascoste, che in piena notte non rompono le palle a nessuno. Così, vanno multate giusto per il piacere di farlo, tanto per dare l’idea di obbedienza a una direttiva tanto stupida quanto inutile, osannata solo dei soliti torvi imbecilli che bovinamente rispondono: le regole sono regole. E niente, quando uno non capisce non capisce, contro la mancanza di cervello (e di elasticità mentale) c’è ben poco da fare …

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moto in divieto di sosta in centro a Como: scatta la multa alle 4 di notte (e la polemica infiamma i social)
QuiComo è in caricamento