rotate-mobile
Attualità

Como, affitti troppo alti: "Come posso pagare 800 euro con uno stipendio da 1200?"

Le riflessioni di un operaio che lavora a Como

Trovare casa in affitto a Como per lunghi periodi, per chi volesse abitarci, è davvero difficile e molto dispendioso. Gli affitti per un bilocale, per esempio, si aggirano sugli 800 euro al mese, spese escluse. La colpa di questi prezzi che competono con quelli delle grandi città come Milano è da attribuirsi a vari fattori tra cui l'essere una città di frontiera e turistica. 

Confinare con la Svizzera significa che molte persone sono frontalieri e quindi godono di stipendi più alti con cui possono permettersi anche di pagare canoni onerosi. Essendo anche una località turistica molte persone preferiscono affittare le case per brevi periodi e approfittando della fama del Como Lake in tutto il mondo, conviene farlo settimanalmente, con prezzi che ad agosto sono davvero proibitivi. 

Il problema è noto ai comaschi, un po' meno a chi viene da fuori e cerca casa. Così sul gruppo Facebook Sei di Como se... è un ragazzo di Roma a sollevare la questione con toni molto gentili:

Buonasera gruppo!

Parto dicendovi che non è una critica ma un mio pensiero quindi commenti negativi fateli solo se siete miliardari se no non serve !

Ma i prezzi degli affitti a Como e limitrofi sono tra i più cari d'Italia? Manco a Roma dove ho vissuto oltre un anno, non ho mai visto prezzi di bilocali così alle stelle!!! Cioè uno lavora per pagare l'affitto qui a Como e limitrofi? Bilocali a 800 euro al mese più spese. Scioccato. 

Adesso qualcuno mi dirà torna a Roma se per te e caro....be' ti rispondo in anticipo che sono un operaio e lavoro qui a Como e guadagno poco più di quanto costa l'affitto e facendo due conti è impossibile arrivare a fine mese con i rincari che ci sono".

Tutte solidali le risposte dei comaschi che spiegano la duplice natura del problema (associata anche al periodo storico particolarmente nero) e consigliano di cercare in zone limitrofe dove le cifre si abbassano ma non in maniera così significativa. 

"In città è così, hai ragione, ma non credo sia esclusivamente per via dei frontalieri, anche perché sono una quota irrisoria degli abitanti. Como è città turistica, il lago, Clooney, i russi e via dicendo sono la causa (nel bene e nel male). Per trovare a meno bisogna spostarsi in periferia o ancora oltre, ma è tutta un'altra dimensione, dove il degrado ovviamente aumenta."

Il problema, come fanno notare, riguarda soprattutto chi vive da solo perché con uno stipendio è davvero difficile potersi permettere un affitto. 

"Sì, ci dovrebbe essere più controllo perché una persona che lavora da solo e paga un affitto così alto che vita può fare con quello che gli resta?".

Tanta solidarietà e comprensione per l'operaio di Roma e un finale amaro della discussione social: "Siccome le banche adesso danno mutui raramente perché chiedono il triplo delle garanzie che chiedevano una volta (alle banche di portarti via la casa non frega perché è un peso per loro) e alla fine dell’anno aumenterà anche il mercato e il tasso di mutuo, la gente è costretta ad andare in affitto. Gli affitti sono pochi, sono molte di più le case in vendita, quindi chi affitta ha alzato i prezzi perché tanto la gente pure se sono bettole le prende altrimenti andrebbe sotto i ponti. Semplice."

"Semplice sì ma triste per chi non può permetterselo e finisce davvero per strada. Tristezza assoluta". 

E non importa se il contratto è a tempo indeterminato. Perché quello che resta attaccato per poter vivere un mese non bastarebbe nemmeno mangiando pane e cipolla. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, affitti troppo alti: "Come posso pagare 800 euro con uno stipendio da 1200?"

QuiComo è in caricamento