Attualità

Como, ingressi scaglionati per le superiori: le indicazioni della Prefettura

Le decisioni prese per i mesi di settembre e ottobre

Per evitare assembramenti e sovraffollamenti di sorta, attenuare ancora unavolta l’impatto della popolazione studentesca sul sistema di trasporto pubblico locale, agevolare la fruibilità delle corse giornaliere nella fascia di punta del mattino e dare modo soprattutto al sistema di trasporto pubblico locale di ricalibrare nuovamente il servizio, adeguandolo alle mutate esigenze, si è convenuto, in una riunione di ieri con al vertice le Prefettura di Como, di confermare, almeno in una prima fase (settembre e ottobre) la differenziazione degli orari in entrata e uscita degli studenti iscritti alle scuole secondarie di secondo grado (liceo, istituti professionali), in modo da allinearsi su una percentuale di carico dei mezzi di trasporto pari al 70% e al 30% degli studenti in entrata, rispettivamente, alle ore 8.00 e alle ore 10.00.

Pertanto è stato previsto che, nel periodo 13 settembre - 31 ottobre 2021, le scuole secondarie di secondo grado di Como e provincia modulino (anche per classi, classi parallele, indirizzi) la frequenza a scuola del 100% della popolazione studentesca, in modo da ripartire l’attività didattica in presenza in due fasce orarie, corrispondenti ai seguenti orari di entrata e uscita degli studenti:
? 1^ fascia: ingresso alle ore 8.00 e uscita alle ore 13.00 (concentrando in tale fascia oraria circa il 70% degli studenti)
? 2^ fascia: ingresso alle ore 10.00 e uscita alle ore 15.00 (concentrando in tale fascia oraria circa il 30% degli studenti)

A partire dal 13 settembre si è stato deciso di effettuare un nuovo monitoraggio dell’utilizzo del trasporto pubblico locale, per favorire la riprogrammazione e il potenziamento dei servizi di trasporto in modo puntuale, sia acquisendo le necessarie informazioni dagli studenti sulla prevista app Transita messa a punto dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale, sia attraverso la verifica, da parte delle aziende di trasporto, dell’effettivo livello di riempimento dei mezzi previsti.

La pianificazione del nuovo anno scolastico 

La pianificazione concordata per l’avvio del nuovo anno scolastico è da intendersi improntata – come al solito - a flessibilità, in quanto lascia spazio per l’eventuale inserimento, da parte di ASF e FNMA, di corse aggiuntive che dovessero rendersi necessarie o la modifica di corse già previste: in tal senso, le aziende avranno cura di monitorare nuovamente, alla ripresa scolastica, i punti di maggior carico, onde verificare la generale tenuta del sistema e l’effettivo livello di riempimento dei mezzi in relazione alle singole corse e adottare gli opportuni correttivi;

Essa sarà oggetto di costante monitoraggio anche da parte delle altre componenti interessate, fin nelle prime settimane successive alla ripartenza delle attività didattiche, con il coinvolgimento delle Forze dell’Ordine, delle Polizie Locali e del volontariato organizzato di protezione civile, in modo da garantire il distanziamento presso i plessi scolastici e le principali zone di salita/discesa degli studenti e scongiurare ipotesi di possibili assembramenti nei luoghi di partenza e arrivo

A tale proposito, il Prefetto ha disposto la riattivazione, a decorrere da lunedì prossimo, della Cabina di Regia già istituita nello scorso mese di aprile 2 , incaricata di procedere a una ricognizione della situazione relativa ai vari istituti scolastici, con segnato riferimento agli eventuali assembramenti riscontrati e alle percentuali di carico dei mezzi di trasporto.
Alla scadenza di questo periodo, sulla base dei risultati acquisiti nonché dell’andamento della campagna vaccinale e della situazione epidemiologica, il Tavolo di coordinamento valuterà la sussistenza delle condizioni di sicurezza e la disponibilità di idonei mezzi di trasporto atti a consentire il ripristino di un unico turno di ingresso e uscita
degli studenti dalle scuole.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Como, ingressi scaglionati per le superiori: le indicazioni della Prefettura

QuiComo è in caricamento