rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Attualità

Il grande cuore dei panettieri e dei pasticceri comaschi: torna la colomba sospesa

L'iniziativa permette a chiunque di donare il tradizionale dolce pasquale alle famiglie in difficoltà economica

Torna a Como l'iniziativa pasquale più dolce che c'è: la colomba sospesa. Il tradizionale dolce simbolo della Pasqua per eccellenza torna protagonista di un bellissimo modo per essere vicini ai più sfortunati. Il Gruppo panificatori e pasticceri della Provincia di Como di Confcommercio ripropongono anche per quest’anno l’importante iniziativa per i più bisognosi. La proposta partita nel 2020 su idea della Delegazione lariana dell’Accademia italiana della cucina, rappresentata dai delegati lariani Enzo Pomentale e Franco Brenna, aveva incontrato subito il favore dei panificatori e pasticceri, ottenendo un notevole successo sia in termini di adesioni sia in termini di raccolta. E da allora l’iniziativa viene riproposta con cadenza puntuale a Natale e Pasqua con i due dolci tipi per eccellenza.

Come funziona

Anche per il 2023 si replica con la Colomba Sospesa, realizzata in collaborazione con il programma Siticibo del BancoaAlimentare della Lombardia, guidato da Monica Molteni. I clienti di pasticcerie e panifici potranno acquistare una prima colomba per sé, aggiungendone una seconda che sarà donata al Banco alimentare e distribuita presso la rete di assistenza legata al mondo della fragilità familiare e sociale che purtroppo, anche per quest’anno, ha visto aumentare i propri assistiti. Inoltre a differenza di quanto avviene per il famoso caffè sospeso napoletano, dal quale l’iniziativa trae ispirazione, anche i forni associati a Confcommercio Como potranno contribuire con generosità e solidarietà donando quante colombe vorranno condividere con le persone meno fortunate.

“Un binomio perfetto tra la Delegazione Lariana dell’Accademia Italiana della Cucina e il Gruppo Panificatori e Pasticceri di Confcommercio Como - commenta entusiasta il legale rappresentante dell’Accademia, Franco Brenna – e sono sempre più convinto che insieme si può fare tanto nella speranza di poter donare attimi di gioia in un contesto che non è del tutto roseo, soprattutto in alcune situazioni di famiglie disagiate o che ancora stanno pagando le conseguenze della pandemia”.

“Le edizioni passate sia della Colomba che del Panettone Sospeso hanno avuto un buon riscontro grazie alla generosità dei panificatori e dei pasticceri della provincia di Como associati a Confcommercio Como – tiene a precisare il presidente della categoria Francesco Agostoni – e siamo fermamente convinti che ripeteremo il successo delle passate edizioni”.

“E’ proprio in questo periodo non facile che stiamo vivendo che possiamo dimostrare come la bontà d’animo sia in grado di andare oltre le difficoltà d’ognuno -  aggiunge il direttore di Confcommercio Como Graziano Monetti - e ci auguriamo che i cittadini partecipino all’iniziativa non solo gustando un prodotto artigianale di qualità, ma soprattutto nel far sentire la propria vicinanza a chi lo riceverà regalando un sorriso e un momento di spensieratezza”.

Pasticcerie e panetterie che aderiscono

I cittadini che volessero aderire all’iniziativa lasciando una Colomba Sospesa in dono, potranno rivolgersi a una delle panetterie e pasticcerie associate a Confcommercio Como che partecipano all’iniziativa che ad oggi sono:
Luisita dei F.lli Casati, Fuin di Verga P., Golosità di Rigamonti Roberto, Panificio Beretta Tina a Como, Ogni Dì di Agostoni (Mariano Comense), Marra (Cantù), Marelli Simone (Cantù), Sartori (Erba), Il Fornaio di Marelli (Capiago Intimiano), Pasticceria Botteon di Cresto Gabriele (Porlezza), Galli Walter & C (Dongo), Pasticceria Zappa (Inverigo), Il Forno di Alice di Casiraghi Pietro (Inverigo), Panificio F.lli Cattaneo (Cabiate). 
L’elenco aggiornato è disponibile qui. I panificatori e pasticceri che volessero aderire, possono ancora iscriversi telefonando a Confcommercio Como al numero 031/2441 o inviando una e-mail a info@confcommerciocomo.it.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il grande cuore dei panettieri e dei pasticceri comaschi: torna la colomba sospesa

QuiComo è in caricamento