Attualità

Arriva la cometa Swan: ecco quando passerà nei nostri cieli

Sarà visibile a occhio nudo

Swan, cigno, è il nome scelto per questa cometa che gli scienziati chiamano 2020 F8. Sempre che non si frantumi come era successo con la cometa Atlas, dovremmo poterla vedere dai nostri balconi, e persino a occhio nudo, intorno alla metà di maggio. Il primo ad avvistarla, anche se non “dal vivo”, è stato un astronomo amatoriale australiano, Michael Mattiazzo, che l'ha scovata l’11 aprile spulciando le immagini scattate alla fine di marzo dall'osservatorio solare della NASA.

In questo momento la cometa Swan si trova a 160 milioni di chilometri dalla terra ed è visibile solo dall'emisfero australe con il cannocchiale. Sta attraversando la costellazione dell'Acquario e a maggio passerà attraverso i Pesci, l'Ariete e Persefone e Auriga. Così, intorno al 12 del mese sarà al suo perigeo, cioè alla distanza minima che mai toccherà rispetto al nostro pianeta, una distanza comunque di 84 milioni di rassicuranti km. Per questo sarà grande e luminosa, molto probabilmente visibile dal nostro emisfero a occhio nudo. Il suo perielio, cioè il momento in cui sarà più vicina al sole, è invece atteso per il 27 di maggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva la cometa Swan: ecco quando passerà nei nostri cieli

QuiComo è in caricamento