rotate-mobile
Attualità

Bambini incustoditi, tuffi e fuochi accesi per il barbecue: Codacons diffida il Comune di Como

La diffida

Tuffi dai pontili, bambini incustoditi, bivacchi abusivi e fuochi accesi per un barbecue, bagnanti in luoghi dove la balneazione è estremamente pericolosa per la forte corrente, le imbarcazioni a nolo col motore fino a 40 cavalli che non richiedono il possesso di patente nautica, sono le principali criticità che si riscontrano anche in questi giorni.

“Non è accettabile che l' amministrazione non garantisca la pubblica sicurezza - denuncia il Presidente dell'Associazione Codacons, Avv. Marco Maria Donzelli - Necessario aumentare i controlli, implementare i cartelli di divieto e reprimere qualsiasi atto contrario alla legge potenziamente lesivo della salute e sicurezza pubblica”.

Per questi motivi il Codacons diffida il Comune di Como e Lecco ad intervenire affinché vengano aumentati i controlli, carrelli, presidiando la zona al fine di garantire sicurezza e la salute pubblica e sanzionare i trasgressori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambini incustoditi, tuffi e fuochi accesi per il barbecue: Codacons diffida il Comune di Como

QuiComo è in caricamento