rotate-mobile
Serie A

Cercasi disperatamente uno stadio: Parma niet, forse il Como va a Verona

Si avvicina la data per ottenete la deroga

Il probema inizia a farsi pressante, almeno per le prime giornate di campionato di serie A. E insomma il problema non è grave come quello che riguarda la pallacanestro Cantù, costretta a giocare da anni le sue partite in casa a Desio, ma è comunque molto serio. Dopo l'ufficialità del rifiuto di Parma, niente Tardini, per il Como ci sono indiscrezioni attendibili, ma non ancora conferme, di una disponibilità dello stadio di Verona. Dunque, mentre si stanno parallelamente monitorando altre possibilità - vista la certezza dell'indisponibilità del Sinigaglia, ancora in attesa di capire come e quando potrà ottenere la deroga -, si affaccia il Bentegodi. Con 39 211 posti complessivi, di cui solo 31 045 omologati, risulta l'ottavo stadio italiano per capienza.

A poco più di due ore d'auto o pullman da Como, traffico permettendo sulla sempre trafficatissima Milano-Venezia, per i tifosi si profilano quindi diversi mesi di partite sempre in trasferta. Per gli scaligeri, che hanno ottenuto la certezza di rimanere nella massima divisione con una giornata di anticipo, potrebbe profilarsi una doppia sfida con gli azzurri in casa. Ma per questo bisogno attendere i calendari e soprattutto i tempi che occorreranno al Como per aumentare la capienza in deroga. Difficile, se non impossibile, visto che progetti certi ancora non ce ne sono, capire i tempi reali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cercasi disperatamente uno stadio: Parma niet, forse il Como va a Verona

QuiComo è in caricamento