rotate-mobile
Attualità

Punto unico di cottura, è quasi fatta: il Comune di Como sta per concludere l'iter

Richieste integrazioni a una delle aziende che ha presentato la proposta per il partenariato pubblico-privato

La giunta del Comune di Como ha deciso di dare un'opportunità al project financing per la realizzazione e gestione di un centro unico di cottura, destinato a fornire pasti a scuole dell'infanzia, primarie e secondarie, asili nido, centro diurno disabili e per la consegna dei pasti a domicilio per anziani e disabili. Una novità che riguarderà quasi 5mila famiglie comasche. La delibera, che segue un percorso avviato sin dal 2022 con il programma di mandato del sindaco e successive deliberazioni del Consiglio Comunale, prevede la valutazione di proposte di project financing da parte del mercato. Dopo un periodo di sollecitazioni e proroghe dei termini, sono state presentate due proposte: una da Euroristorazione Srl e l'altra da Cirfood SC congiuntamente a Zini Zambelli Srl.

Dopo un'approfondita analisi tecnico/economica delle proposte, è emerso che la proposta di Euroristorazione è risultata più interessante, in quanto non prevede alcun contributo pubblico in fase di costruzione e presenta elementi costruttivi e gestionali più dettagliati e significativi rispetto alla proposta concorrente. Ora il gruppo di lavoro incaricato continuerà l'istruttoria necessaria per completare il processo decisionale e presentare alla giunta tutti gli elementi necessari per valutare l'interesse pubblico e la fattibilità della proposta selezionata. E' stata, infatti, richiesta un'ulteriore integrazione della documentazione all'azienda 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punto unico di cottura, è quasi fatta: il Comune di Como sta per concludere l'iter

QuiComo è in caricamento