Nei Centri per l'Impiego manca personale: a rischio chiusura l'ufficio di Appiano Gentile

I sindacati accusano Regione Lombardia di gravi ritardi nelle procedure di assunzione

Nei Centri per l'impiego della provincia di Como manca personale e i prossimi pensionamenti potrebbero determinare la chiusura degli uffici di Appiano Gentile e gravi difficoltà operative per quelli di Cantù e Como. A denunciarlo sono le sigle sindacali Cgil FP, Cisl FP, Uil FPL, che puntano il dito contro il grave ritardo nelle procedure assunzionali di Regione Lombardia, i cui effetti ricadono negativamente anche sulla provincia comasca.

"Ad oggi, i Centri per l'Impiego della provincia di Como hanno personale a tempo indeterminato appena sufficiente ad assicurare i servizi minimi di accoglienza e presa in carico degli utenti - spiegano i sindacati -. In caso di assenze non programmate, si mettono a rischio anche le più semplici procedure da effettuare a favore dei disoccupati. Il personale a tempo determinato, d'altronde, non è sufficiente ad annullare le gravi carenze di personale e con i prossimi sette pensionamenti previsti entro marzo 2020 si rischia la chiusura del CPI di Appiano Gentile e, contestualmente, si apriranno gravi difficoltà operative per Cantù e Como".

"Regione Lombardia - continuano i sindacati - ha lasciato i Centri per l’Impiego a gestione provinciale senza un reale investimento in termini di risorse umane ed economiche. Ciò vuol dire, dal nostro punto di vista, non tutelare il personale, depauperato di professionalità e stimoli, ma soprattutto non proteggere un’utenza già soggetta a difficoltà e in condizioni di disagio dovute alla mancanza di lavoro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sindacati chiedono quindi l’attivazione immediata delle procedure di reperimento del personale, in particolare di figure specialistiche e orientatori specializzati, rivolgendo un appello alle istituzioni e ai rappresentanti politici del territorio affinché inseriscano in agenda il tema dei Centri per l’Impiego.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le 5 camminate più belle sul Lago di Como

  • Omicidio in piazza San Rocco a Como: ucciso don Roberto Malgesini

  • Lago di Como, Chiara Ferragni a Blevio con Fedez e la pizza clandestina

  • Chi era don Roberto Malgesini: un vero prete "di strada", in aiuto dei più deboli

  • Sagre e street food: un goloso fine settimana a pochi chilometri da Como

  • Lo ha ucciso con un coltello: chi è l'assassino di Don Roberto Malgesini

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
QuiComo è in caricamento