rotate-mobile
Attualità Como Centro / Viale Guglielmo Marconi

Quattro morti da giugno 2022: "Cos'altro vi serve per capire che qui non si deve fare il bagno?

Cartelli anonimi in diverse lingue, ma ancora tanti i bagnanti davanti al Tempio Voltiano

Sono comparsi all'improvviso, affissi da un anonimo, alcuni cartelli che ammoniscono coloro che fanno il bagno davanti al Tempio Voltiano. Anche oggi, 22 agosto 2023, la spiaggetta era affollata di bagnanti, pressoché tutti stranieri. E pensare che proprio il giorno prima l'ennesima persona è morta annegata in questo specchio d'acqua. Si chiamava Yassa, aveva 19 anni.

L'anonimo avrà pensato forse di rafforzare il monito che appare sui cartelli istituzionali che indicano in cinque diverse lingue il divieto di balneazione e, sopratutto, il pericolo che si corre nel fare il bagno in questo punto. Anche i cartelli "fai da te" affissi agli alberi, però, sono stati ignorati, benché anch'essi siano scritti in diverse lingue. E così oggi grandi e piccini sguazzavano allegramente a pochi metri dalla riva, davanti alla spiaggetta del Tempio Voltiano, chissà se davvero ignari del divieto di balneazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quattro morti da giugno 2022: "Cos'altro vi serve per capire che qui non si deve fare il bagno?

QuiComo è in caricamento