menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cantù, Lidl chiuso fino al 29 novembre per aver violato il Dpcm. Le scarpe non c'entrano nulla

Chiusura per 5 giorni del punto vendita di Corso Europa

È di ieri l'avviso affisso sulla vetrina della Lidl di viale Europa a Cantù dove c'è scritto che, a causa della violazione dell'articolo 1 del Dpcm dell'11 marzo 2020 il supermercato sarà (provvisoriamente) chiuso, fino al 29 novembre. Riportiamo il testo integrale dell' articolo 1: "Sono sospese le  attivita'  commerciali  al  dettaglio,  fatta eccezione per le attivita' di vendita di generi alimentari e di prima necessita'  individuate  nell'allegato  1,  sia   nell'ambito   degli esercizi commerciali di  vicinato,  sia  nell'ambito  della  media  e
grande  distribuzione,  anche  ricompresi  nei  centri   commerciali, purche' sia consentito l'accesso alle sole predette  attivita'.  Sono chiusi, indipendentemente dalla  tipologia  di  attivita'  svolta, i mercati, salvo le attivita' dirette  alla  vendita  di  soli  generi
alimentari. Restano aperte le edicole, i tabaccai,  le  farmacie,  le parafarmacie. Deve essere in  ogni  caso  garantita  la  distanza  di sicurezza interpersonale di un metro."

Le scarpe colpevoli della chiusura?

Insomma, facendo i conti della serva, sembrerebbe proprio che questa sanzione sia giunta dopo la vendita delle scarpe Lidl perchè non sarebbero beni di prima necessità ed inoltre, hanno creato anche file e code di persone che volevano a tutti i costi comprarle in modalità non sempre consone ai decreti anti-assembramenti. Una vera e propria "follia" era scoppiata nei giorni di vendita di questi articoli loggati Lidl, esauriti in pochi giorni. Sui social, nella pagina Sei Di Cantù se... sono in molti ad additare la vendita delle scarpe come "colpevole" della chiusura del supermercato che comunque, ricordiamolo, riaprirà il 29 novembre. 

Tuttavia nel pomeriggio del 25 novembre l'ufficio stampa della nota catena di supermercati discount ha reso noto le reale motivazioni della chiusura: "Lidl Italia conferma di aver ricevuto da parte del Prefetto delle Provincia di Como in data 24 novembre 2020 un provvedimento che dispone la chiusura per cinque giorni del proprio punto vendita sito a Cantù in Corso Europa n.13,  per una verifica effettuata nel mese di giugno 2020 dal quale sarebbe emersa la momentanea indisponibilità di gel igienizzante mani.  Lidl Italia ha già impugnato con i propri legali il provvedimento nelle sedi opportune e confida in una celere risoluzione della vicenda".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Tampone covid, nei supermercati arriva il kit fai da te

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

QuiComo è in caricamento