rotate-mobile
Attualità Centro storico / Piazza Mario Martinelli

Un problema diffuso nei parchi giochi di Como: i cani senza guinzaglio

La segnalazione di una mamma: "Un cane ha morso e bucato il pallone di mio figlio"

Le apposite aree per cani non impediscono a certi padroni di portare il loro animale a giocare anche nei parchi giochi pubblici che sarebbero dedicati ai bambini. I cartelli affissi fuori da praticamente tutti i giardini pubblici di Como destinati ai giochi per bambini recano, ben chiaro, il divieto di accesso per i cani. Divieto comprensibile, visto che i teneri amici pelosi potrebbero urinare proprio negli spazi dove i bambini giocano. Invece troppo spesso si vedono padroni portare a scorazzare il proprio cane in questo o in quel parco giochi, lasciandolo tra l'altro libero senza guinzaglio. A qualche mamma questa cosa proprio non va giù, e non a torto. E' il caso di Marina, mamma di un bambino, che ha scritto alla redazione di QuiComo segnalando proprio questo disagio diffuso: "Nel parco giochi di via Vittorio Emanuele è entrato un uomo con il cane senza guinzaglio. Era una mattina preso e il cane ha preso in bocca il pallone di mio figlio e lo ha bucato. Quando mi sono permessa di dirgli di tenerlo a guinzaglio l'uomo per tutta risposta mi ha insultato. Sono molto delusa da quanto i parchi giochi della città vengano trascurati".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un problema diffuso nei parchi giochi di Como: i cani senza guinzaglio

QuiComo è in caricamento