Attualità

Il Boutique Hotel di Como: "Basta terrorismo, fate come Ronn Moss e venite a Como"

Diego Marino, direttore dell'albergo: "Occorre trasmettere un segnale distensivo"

Ronn Moss a Como

Che la situzione per gli albergatori sia drammatica non è più una novità. Questa mattina lo abbiamo nuovamente raccontato con un'altra importante testimonianza. L'appello in questo caso arriva invece da Diego Marino, direttore del Boutique Hotel, struttura recentemente avviata in pieno centro storico a Como.

"Voglio solo lanciare un segnale distensivo - ci dice l'imprenditore - perché ci stiamo facendo veramente del male. Ho clienti che mi chiamano da tutto il mondo per dirmi che stanno pregando per me. Siamo arrivati a questo punto trasmettendo un'immagine di noi drammatica, che non corrisponde alla realtà. La situazione non è affatto così, come di mostra questa foto di qualche giorno fa, quando Ronn Moss - mio amico e nostro cliente - è tornato in città e se ne è andato in giro senza nessun problema. Bisogna far capire che non tutti hanno paura e che in troppi si sono fatti suggestionare da questo clima terroristico". 

"Noi - aggiunge Marino - siamo piccoli, abbiamo 12 camere e marzo è già saltato tutto. Così non si può andare avanti, i danni economici per questa isteria da coronavirus sono enormi e occorre fare qualcosa prima che sia troppo tardi. Innanzitutto facendo capire ai turisti che venire a Como non è affatto pericoloso. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Boutique Hotel di Como: "Basta terrorismo, fate come Ronn Moss e venite a Como"

QuiComo è in caricamento