Piccoli "boss" crescono: il comasco Tommaso Imperiali terzo al concorso di cover di Springsteen

Terzo al contest nazionale lanciato dall'associazione Noi e Springsteen

C'è un nuovo artista in città. O meglio, un giovane artista che si è appena fatto conoscere anche al di fuori di Como: il musicista 21enne Tommaso Imperiali.
Tommaso ha conquistato il terzo posto al concorso nazionale lanciato a maggio dall'associazione Noi & Springsteen, un contest dedicato a band o singoli musicisti che suonano cover del Boss. Il 21enne comasco ha partecipato da solo con la sua chitarra portando in gara un'originalissima e personalissima versione di The Promosed Land. Perché originalissima? Perché il testo è in italiano, ma non si tratta di una semplice traduzione. "No, non è una traduzione letterale - spiega Tommaso - ma è piuttosto un arrangiamento del testo, diciamo una mia versione fortemente ispirata e improntata al testo originale di Bruce". La cover di Tommaso - unica in italiano insieme a quella di un altro concorrente - non nasce certo dall'egocentrismo, ma da profondo rispetto che il musicista comasco nutre per Springsteen. "Io ho una vera e propria venerazione per Bruce - continua Tommaso - e proprio per questo ho pensato che se avessi portato una sua canzone cercando di eseguirla come lui avrei sicuramente fallito miseramente. Ho preferito allora proporre una versione che provi a trasmettere agli altri le sensazioni e le emozioni che la canzone trasmette a me".
Ed ecco Tommaso sul podio, dopo una scrematura partita da un totale di 90 concorrenti provenienti da tutta italia. Per partecipare bisognava inviare un video in cui si esegue la cover scelta. Dopo due prime selezioni attraverso la giuria popolare, Tommaso è entrato nella rosa dei 10 finalisti che sono stati sottoposti al giudizio della giuria di esperti (tra i giurati c'erano Claudio Trotta, promoter di Springsteen in Italia, e Massimo Cotto di Virgin Radio). La sua versione di The Promised Land - intitolata in Italiano "Qualcosa di più" - gli è valsa il terzo gradino del podio, un piccolo premio in denaro e l'invito agli eventi organizzati dall'associazione Noi e Springsteen. E chissà che da qui non si realizzi anche l'opportunità di incontrare il Boss in una delle sue prossime tappe italiane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Ruffini, presidente di Moncler a Fontana: "Ridateci i milioni donati per la Fiera"

  • Un malore improvviso: addio a Mario Bottiani, fiorista del mercato coperto

  • Ecco cosa cambia se Como entra in zona arancione

  • Mascherine: i 5 errori da non commettere per evitare il contagio

  • Follia Lidl, anche nel Comasco file e corse per le scarpe (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Il Lago di Como, da paradiso dei vip a caso mondiale di covid: un danno incalcolabile

Torna su
QuiComo è in caricamento