rotate-mobile
Attualità Via Borgo Vico

Borgo Vico, il sondaggio: più luce, nuovo porfido e limite di velocità

Ecco le indicazioni al Comune di oltre 500 comaschi

L'associazione Borgovico Street ha voluto rendere pubblici i risultati del sondaggio lanciato lo scorso dicembre per raccogliere proposte. Il questionario ha visto 545 contatti unici: numeri non piccoli per il tipo di quesito e per la città. Numeri che dimostrano attenzione per il quartiere non solo da parte di chi lo vive quotidianamente. 

Si immagina quindi un modello di sviluppo urbano smart e replicabile, un quartiere a misura d’uomo. Un punto di interesse costante per cittadini e turisti. Una rivalutazione innovativa sia del borgo che della città stessa, anche in termini di efficienza. L’idea di vivere un quartiere verde, sicuro, curato, culturalmente sviluppato con pavimentazione e arredo urbano degni della sua storia si è presentata per anni come un sogno e quest’oggi chiediamo di realizzarlo.

Il 70% dei partecipanti, anche non residenti, giudica scarsa la manutenzione di Borgo Vico e, la totalità, reputa inaccettabile la manutenzione e pulizia.

L’illuminazione caratteristica risulta essere l’argomento di maggiore rilevanza dei partecipanti, l’adesione è risultata positiva al 97%.

La maggior parte delle persone non erano a conoscenza dei lavori che si stanno svolgendo nella via e l’88% è favorevole al ripristino del porfido.

Accolta positivamente anche l’idea dell’abbattimento delle barriere architettoniche livellando i marciapiedi con la strada in un’area condivisa su modello delle città del nord Europa.

L’80% dei partecipanti si è espresso favorevole all’aggiunta delle segnaletiche verticali che indichino ville, lago, attività e centri culturali di interesse.?L’idea di usare del verde come dissuasori da parcheggi abusivi è ben vista perché è un problema molto sentito nella via.

Numeri ancora più alti, il 94% spicca per l’introduzione della segnaletica stradale che limiti la velocità ai 30km/h.

Piace anche l’idea un bando comunale che sostenga la sicurezza nella via incentivando le attività all’installazione di un sistema di videosorveglianza esterno.

La Borgo Vico è sentita come la via dell’arte e si ha il desiderio di vedere degli interventi artistici urbani. Anche per questa idea l’Associazione ha dei progetti nel cassetto.

Messaggi importanti, indicazioni nette, per il nuovo sindaco di Como che verrà eletto a giugno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgo Vico, il sondaggio: più luce, nuovo porfido e limite di velocità

QuiComo è in caricamento