rotate-mobile
Attualità Centro storico / Via Giovanni Battista Grassi

Carro attrezzi anti-ticinesi in funzione, Rapinese: "Ogni promessa è debito"

Automobilista svizzero in sosta vietata in via Grassi (Ztl)

Evidentemente il sindaco Alessandro Rapinese diceva sul serio quando in campagna elettorale ha promesso guerra alle auto svizzere parcheggiate in sosta vietata. Aveva parlato di un carro attrezzi dedicato a rimuovere le vetture dei ticinesi che sostavano in città indifferenti alle norme del codice della strada. Quel carro attrezzi si è materializzato nella serata di sabato 9 luglio in via Grassi, in Ztl, per rimuovere una macchina con targhe ticinesi parcheggiata come se nulla fosse lungo la piccola via vicino a piazza Volta. Raggiunto al telefono il sindaco Rapinese si è limitato a commentare: "Ogni promessa è debito"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carro attrezzi anti-ticinesi in funzione, Rapinese: "Ogni promessa è debito"

QuiComo è in caricamento