Attualità

Asilo nido di Lora, il Comune pensa alla privatizzazione

L'assessore Bonduri: " Lo fanno anche altri Comuni"

Asilo nido

Sarà avviata domani - come informa con una nota Palazzo Cernezzi - una consultazione preliminare finalizzata a capire meglio le esigenze del mercato per l’eventuale gestione esternalizzata dell’asilo nido di Lora, un obiettivo che la Giunta comunale ritiene di riproporre nel Piano esecutivo di gestione dell'anno 2021. L'avviso sarà pubblicato all’albo pretorio e richiamato in home page sul sito istituzionale. La procedura, proposta dal settore Politiche educative e condivisa dalla Giunta, sarà utile anche a predisporre una idonea istruttoria per la proposta di delibera del Consiglio comunale: come prevede il regolamento per la gestione e la fruizione dei servizi alla prima infanzia, l’eventuale procedura di gara per la gestione indiretta di un Nido può essere avviata previa deliberazione di Consiglio che definisca i “criteri generali e gli indirizzi per la sua attivazione e il suo controllo”.

«Nell’aggravata incertezza economica che contraddistingue questo momento storico - spiega l’assessore alle Politiche educative Alessandra Bonduri - l’Amministrazione intende muoversi con trasparenza e chiarezza. Cerchiamo di aprire a nuove opportunità, come già stanno facendo numerosi altri Comuni in Italia, con l’unico obiettivo di cercare in ogni modo di garantire un servizio di prossimità alle famiglie».

La consultazione di mercato prevede un sopralluogo nella struttura il giorno 27 febbraio e la successiva presentazione da parte degli operatori di osservazioni/contributi/richieste. Le osservazioni e i contributi presentati verranno resi pubblici in forma anonima, analizzati in modo oggettivo e comparativo in rapporto alle effettive esigenze dell’Amministrazione, e potranno essere utilizzati ai fini dell’eventuale procedimento di gara. Il Comune di Como precisa che con con questo avviso, secondo la normativa di riferimento e le linee guida dell’ANAC:
- non viene avviata alcuna procedura di gara;
- non si determina nei confronti degli operatori economici alcuna aspettativa né diritto
- non si costituisce alcun requisito o condizione né titolo di preferenza per la partecipazione alla successiva ed eventuale procedura di gara.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asilo nido di Lora, il Comune pensa alla privatizzazione

QuiComo è in caricamento