Attualità

Cani e gatti sepolti nella stessa tomba con i padroni: in Lombardia si può

La riforma votata dal Consiglio Regionale: i dettagli

Foto simbolo dal web da Today

Cani, gatti e altri animali domestici sepolti insieme ai loro padroni nei cimiteri: da martedì 19 febbraio 2019 la Lombardia sarà la prima regione italiana a consentire la sepoltura degli animali d'affezione vicino ai proprietari.
Le novità sono contenute nella riforma dei servizi cimiteriali approvata a maggioranza dal consiglio regionale proprio il 19 febbraio, con 41 voti a favore, 29 contrari e 1 astenuto.

La riforma prevede, su richiesta o per volontà del defunto o degli eredi, la sepoltura degli animali di affezione nello stesso loculo del defunto e ovviamente nella tomba di famiglia, previa cremazione e in teca separata.

"Il nostro documento fa da apripista nazionale, mettendo ordine a una materia complessa –ha sottolineato la relatrice del provvedimento Simona Tironi (Forza Italia)-. E’ il primo provvedimento normativo in Italia che consente la possibilità di tumulare anche gli animali di affezione insieme al defunto, andando così incontro alle esigenze e alle richieste pervenute da più parti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cani e gatti sepolti nella stessa tomba con i padroni: in Lombardia si può

QuiComo è in caricamento