rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità Valsolda

Contro gli abusi edilizi sulle rive del Ceresio la Finanza e l'Autorità di bacino uniscono le forze

Siglato il protocollo d'intesa per la tutela del demanio lacuale

L’Autorità di bacino lacuale Ceresio, Piano e Ghirla e il Reparto operativo aeronavale della guardia di finanza di Como hanno siglato un protocollo d’intesa per potenziare la collaborazione operativa durante i controlli sul demanio lacuale. L’accordo è stato firmato dal direttore dell’Autorità, Maurizio Tumbiolo, e dal comandante del Roan, tenente colonnello Paolo Zottola, con l'obiettivo di rafforzare la sinergia nella tutela del demanio lacuale.

Nel dettaglio, l’Autorità si è impegnata, per il prossimo triennio, a fornire alla guardia di finanza input informativi qualificati che permetteranno al Corpo di svolgere controlli, anche preventivi, sulle installazioni non autorizzate e sui casi di abusivismo edilizio. La guardia di finanza, da parte sua, fornirà supporto via terra e via lago al personale dell’Autorità di bacino nelle attività di verifica.

Come sottolineato da Zottola, "il contributo della guardia di finanza alla corretta e diffusa azione di controllo sul demanio lacuale si sostanzia essenzialmente nella valorizzazione della prevenzione, anche attraverso la stipula di protocolli d’intesa della specie, che assolvono di per sé una funzione deterrente. All’interno della missione istituzionale affidata al Corpo di polizia del mare e dei laghi, il nostro obiettivo prioritario è quello valorizzare ogni elemento di conoscenza disponibile e in grado di innescare interventi rapidi e mirati volti a scongiurare e fermare sul nascere eventuali condotte illecite".

L’intesa prevede anche procedure di scambio informativo, garantendo tempestività ed efficacia. Il presidente dell’Autorità di bacino  Massimo Mastromarino,ha ribadito: "La collaborazione con il Reparto Operativo Aeronavale della Guardia di Finanza, instaurata da oltre un trentennio, è sempre stata caratterizzata dalla massima cooperazione, dallo snellimento delle procedure amministrative e dai contatti diretti tra comandanti e dirigenti, a beneficio dell’utenza natatoria, diportistica e turistica del Lago smeraldo. Recentemente, grazie agli accertamenti effettuati dall’ufficio giuridico della Direzione Generale Trasporti e Mobilità della Regione Lombardia, i servizi di vigilanza sul Ceresio saranno garantiti su tutta la porzione italiana, attraverso i servizi dell’Autorità di Bacino e le convenzioni stipulate, con particolare riferimento al documento firmato".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro gli abusi edilizi sulle rive del Ceresio la Finanza e l'Autorità di bacino uniscono le forze

QuiComo è in caricamento