rotate-mobile
Attualità

Guerra in Ucraina, il sindaco di Como Mario Landriscina: "Pronti ad accogliere i profughi"

"Como è una città votata alla pace e non può restare indifferente a questa ennesima tragedia"

La situazione in Ucraina sta destando enorme preoccupazione. Molte città hanno già manifestato contro la guerra e altre si stanno organizzando a scemdere in piazza. A Como Associazioni, Reti, Comuni e singoli cittadini, che in questi anni si stanno impegnando per portare avanti percorsi di sensibilizzazione e educazione alla pace e di soluzione nonviolenta dei conflitti sul territorio comasco, insieme ai movimenti pacifisti italiani e di altri paesi dicono NO alla guerra, alle violenze e all’uso delle armi nei paesi ai confini dell’Europa, come in tutte le zone del mondo in cui ci sono guerre e violazione dei diritti. Si è espresso in merito anche il sindaco Mario Landriscina, di cui riportiamo il messaggio integrale: 

"ll sindaco Mario Landriscina, alla luce dei terribili avvenimenti in Ucraina a seguito dell'invasione militare russa, esprime forte preoccupazione per la sorte dei bambini, delle donne e degli uomini che, a diverso titolo, subiranno inevitabili e indicibili sofferenze a causa di questa ulteriore guerra.

Como è una città votata alla pace e non può restare indifferente a questa ennesima tragedia le cui dimensioni, già enormi, possono diventare addirittura catastrofiche.

Inimmaginabili i patimenti per quelle Genti, e sarà dovere di tutta la nostra Comunità testimoniare concretamente la solidarietà ai residenti in città che hanno parenti e persone care in zona di guerra. Inoltre, come sempre, la città anche per il tramite dell'Amministrazione avrà cura di accogliere profughi in caso di bisogno.

Un particolare incoraggiamento alle Chiese Ortodosse che operano sul territorio e che diligentemente da sempre si occupano dei loro confratelli che risiedono a Como.

L'Amministrazione comunale è a disposizione per aiutare e sostenere quanti potrebbero trovarsi in difficoltà per i più vari motivi, naturalmente confidando che quanto prima questa situazione si concluda, quantomeno limitando vittime e sofferenze."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina, il sindaco di Como Mario Landriscina: "Pronti ad accogliere i profughi"

QuiComo è in caricamento