rotate-mobile
Attualità

Paratie: entro marzo 2023 si passeggerà sino a piazza Cavour, i mesi di ritardo sono 5

Il cantiere non verrà ultimato prima del 2024: materie prime e prezzi la causa dei ritardi

Dunque la principale notizia del sopralluogo di questa mattina al cantiere delle paratie, al quale ha partecipato per la prima volta anche il sindaco Alessandro Rapinese, è che ci saranno circa 5 mesi di ritardo nella consegna del lotto 1. Regione si è però impegnata a comprendere anche piazza Cavour. Tradotto: il lungolago sarà fruibile sino alla biglietteria della Navigazione entro la fine del marzo 2023. Sono quindi 5 i mesi di ritardo previsti che ragionevolmente sposteranno la chiusura definitiva della pratica paratie al 2024.

Rapinese ha così commentato la situazione del cantiere: "Insieme a Regione, con la quale c'è stata sin da subito un'ottima intesa, abbiamo già risolto alcune questioni come quella del porfido di finitura. Grazie a una variazione di bilancio dell'amministrazione regionale, il materiale sarà omogeneo a quello esistente. Certamente esiste un problema di approvvigionamento dei materiali ma la buona notizia è che entro l'estate 2023 il lotto 1 sarà concluso sino a piazza Cavour. Ad ogni singola domanda rivolta a Regione dall'assessore Ciabattoni, il Comune ha sempre avuto puntuale risposte dall'assessore Sertori. Abbiamo discusso anche dei problemi sollevati dagli operatori turistici; alcuni loro suggerimenti sono già stati recepiti, come ad esempio l'idea di posizionare nei prossimi mesi delle pannellature che mostrino ai turisti e ai cittadini come sarà il lungolago.

paratie sertori rapinese-3

"In ogni caso - ha ggiunto Rapinese - non ho chiesto nessun rallentamento del cantiere per alleviare il disturbo dei rumori che provoca. Capita l'esigenza, insieme agli albergatori abbiamo deciso di adottare una strategia diversa, ovvero una lettera del sindaco che si scusa per il disturbo provocato dal cantiere da consegnare a tutti i loro clienti facendo appello al loro senso civico. Per quanto riguarda infine la questione degli arredi non ho nessuna intenzione di ostacolare quando già approvato dalla precedente amministrazione. L'obiettivo resta quello di concludere il cantieresi il prima possibile, l'obiettivo si sta avvicinando e sono molto felice".

L'assessore regionale Sertori si è così espresso: "Sul secondo lotto gli interventi saranno molto meno impattanti, si tratta di fare un adeguamento alla nuova normativa sismica. Rimarrà comunque fruibile e gli interventi saranno limitati a delle isole. Noi comunque ora siamo concentrati soprattutto sulla fascia 1. Arrivati al termine di quella, di fatto potremo dire di aver riconsegnato il lungolago a Como, un'opera che anche dal presidente Fontana considera prioritaria per Regione Lombardia. Quindi, se non ci saranno altri intoppi sulla reperibilità dei materiali, contiamo di consegnare entro marzo 2023 la fascia 1 fino piazza Cavour e un anno dopo tutto il lungolago".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paratie: entro marzo 2023 si passeggerà sino a piazza Cavour, i mesi di ritardo sono 5

QuiComo è in caricamento